Economia

Spiragli positivi per la vertenza Dayco, dopo l'estate il primo incontro al ministero

Il 14 settembre azienda e sindacati si riuniranno a Roma per cercare di salvare i 135 posti di lavoro che i vertici avrebbero voluto sacrificare

Si inizierà a lavorare subito dopo l'estate per risolvere la vertenza Dayco. Un mese fa, l'azienda aveva annunciato 135 esuberi, facendo scattare la protesta dei lavoratori. Nel giro di un paio di settimane, i licenziamenti erano stati sospesi e i vertici si erano detti favorevoli all'apertura di un tavolo di concertazione. 

E il primo incontro al ministero dello Sviluppo Economico si terrà il prossimo 14 settembre con l'obiettivo di migliorare la competitività aziendale, senza sacrificare i lavoratori. 

Uno sviluppo positivo che è stato accolto con favore dal sindaco di Chieti Umberto Di Primio: "Ribadendo la mia vicinanza ai dipendenti dell’azienda - commenta - confermo la totale disponibilità dell’amministrazione comunale alle parti sindacali affinché sia rispettato l’accordo stretto in sede istituzionale dalla proprietà dell’azienda e venga trovata una adeguata e positiva soluzione alla vertenza”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spiragli positivi per la vertenza Dayco, dopo l'estate il primo incontro al ministero

ChietiToday è in caricamento