Ventricina e altri prodotti tipici: seminario analisi sensoriale

Giovedì 30 ottobre al Cotir incontro con Francisco Comendador, del Consiglio per la Ricerca e la Sperimentazione in Agricoltura, che ha studiato e messo a punto la tecnica di degustazione della Ventricina del Vastese. Un'iniziativa gratuita promosso dal Gal Maiella Verde

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

Tecniche sensoriali per la valorizzazione dei prodotti agroalimentari tipici: dalla giuria di concorso al panel analitico" è il titolo del seminario gratuito che si svolgerà giovedì 30 ottobre 2014 al Cotir Consorzio Tecniche Irrigue di Vasto (ss 16 n. 230, località Zimarino), con inizio alle 15.30. L'iniziativa è ideata dal Gal Maiella Verde, da tempo al lavoro per la valorizzazione dei prodotti tipici del territorio, e servirà a rispondere a domande quali: come vengono identificati le caratteristiche peculiari di un prodotto? Come se ne può stimare la variabilità sensoriale nell’ambito del relativo comparto produttivo? Quali criteri bisogna considerare per costituire una giuria che sia in grado di stabilire gerarchie qualitative tra i prodotti su base sensoriale? Quali fasi comprende la costituzione di un panel di assaggiatori addestrato?

La lezione sarà tenuta dal dottor Francisco Javier Comendador, del Consiglio per la Ricerca e la Sperimentazione in Agricoltura Centro di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (Cra-Nut) di Roma, esperto di analisi sensoriale. Previsti i saluti di Alberto Amoroso, presidente del Cotir. Introduzione e conclusioni a cura di Carlo Ricci, del Gal Maiella Verde.

Il seminario si inserisce in un percorso intrapreso da tempo per la valorizzazione dei prodotti tipici del vastese, a partire dalla Ventricina del Vastese, che oltre al Gal Maiella Verde vede protagonista anche l'azienda Ventricina&Dintorni di Michele Piccirilli di Roccaspinalveti: per il salume principe di questo territorio, il dottor Comendador ha messo a punto un'originale tecnica di degustazione e caratterizzazione. Ventricina&Dintorni è anche capofila di un progetto di ricerca sulla Ventricina del Vastese denominato FilVea, Filiera Ventricina Abruzzo, finanziato dalla Regione Abruzzo con la misura 124 del P.S.R., realizzato in partnership con il Cotir, il professor Giampaolo Colavita dell'Università degli Studi del Molise, Salumificio La Genuina sas, Salumificio Fratelli Bruno srl e Azienda Agricola Il Biancospino di Di Carlo Paola. Ventricina&Dintorni, inoltre, è tra i promotori di altre iniziative di valorizzazione e promozione di questo prodotto, come il Festival della Ventricina, quest'anno giunto alla terza edizione, che si svolge in estate nei borghi che danno origine a questo prodotto, e la costituzione di un'associazione di produttori, in fase di definizione.

Torna su
ChietiToday è in caricamento