Mercoledì, 16 Giugno 2021
Economia

Decurtati gli stipendi dei dipendenti del Comune, Usb chiede maggiore confronto al Comune di Lanciano

Il taglio determinato dal mancato recupero delle ore a debito accumulate negli anni passati, ma il sindacato chiede una rateizzazione

Dopo aver denunciato, lo scorso giugno, la decurtazione degli stipendi per i dipendenti del Comune di Lanciano, ora l'Unione sindacale di base chiede un maggiore confronto con l'ente, in particolare in questo periodo economico difficile. 

Nel dettaglio, a giugno, il sindacato criticò le modalità applicate dall'ente, con la decurtazione di una parte dello stipendio di quel mese, per il mancato recupero delle ore a debito accumulate negli anni passati dai dipendenti. Allora, Usb richiamò a un maggiore coinvolgimento delle Rsu prima di prende questo tipo di decisioni, nel pieno della crisi economica post lockdown.

Il 14 luglio, al sindacato è arrivata la risposta del dirigente del settore Affari generali, che spiega come, dal punto di vista tecnico, il provvedimento non è revocabile. 

Ma la rsu Usb insiste: "Non si è mai inteso mettere in discussione l'operato del dirigente, la correttezza da un punto di vista contrattuale della determinazione dirigenziale, tanto meno gli obblighi contrattuali che i dipendenti pubblici devono rispettare nell'esercizio delle proprie funzioni. Tuttavia - incalza la rsu - debiti orari riconducibili anche a periodi precedenti l'anno 2019, e che potevano essere processati già negli anni passati, hanno determinato il recupero delle somme solo dal mese di giugno 2020, proprio in concomitanza con l'oggettiva difficoltà economica determinata dalla crisi post Covid-19". 

Proprio in virtù di questo periodo difficile, l'Usb continua a chiedere di trovare "soluzioni alternative alla talvolta cospicua decurtazione di una parte dello stipendio".

Tra queste, "attraverso una concertazione tra amministrazione e Rsu, può esserci la rateizzazione del recupero, in modo da rendere non ulteriormente gravose le conseguenze sui redditi familiari già messi a dura prova dalla crisi economica".

Per questo, il sindacato continua a invocare un maggiore coinvolgimento delle rsu elette all'interno dell'ente, per "condividere modalità meno gravose per redditi dei nuclei familiari ai quali appartengono anche i dipendenti dell'amministrazione del Comune di Lanciano".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Decurtati gli stipendi dei dipendenti del Comune, Usb chiede maggiore confronto al Comune di Lanciano

ChietiToday è in caricamento