menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Nunzio Tartaglia, responsabile macro area Marche Abruzzo UBI Banca

Nunzio Tartaglia, responsabile macro area Marche Abruzzo UBI Banca

UBI Banca. "Nel primo semestre 2018 in Abruzzo concessi finanziamenti per 78 milioni"

Circa 50 milioni alle imprese. La banca è la prima per quote di mercato in provincia di Chieti

Ubi banca traccia un bilancio sui prestiti ereogati nel primo semestre 2018 in Abruzzo ai privati: l'isituto di credito ha concesso 11 milioni di euro di prestiti personali e 18 milioni di euro di mutui per l’acquisto della casa, confermandosi uno dei principali istituti di credito regionali.

Sul fronte imprese, sempre nel primo semestre, la banca ha concesso finanziamenti a medio-lungo termine per 25 milioni di euro alle aziende medio- piccole, quelle fino a 10 milioni di euro di fatturato, e per 24 milioni di euro a quelle medio-grandi, cioè con fatturati compresi fra i 10 e i 250 milioni di euro. Globalmente in Abruzzo UBI ha erogato, fra privati e imprese, finanziamenti per 78 milioni di euro.

Positivi, nel primo semestre, anche dati di collocamento dei prodotti d’investimento, con oltre 31 milioni di euro di prodotti di risparmio gestito e 28 milioni di risparmio assicurativo confermando UBI Banca la prima banca per quote di mercato in provincia di Chieti e la terza a livello regionale, frutto dell’integrazione di Banca Popolare di Ancona, CariChieti, Banca Marche, Banca Etruria e CariLoreto.

“Il punto di osservazione di UBI Banca, presente in tutta Italia e in particolare nelle aree economicamente più attive del Paese, ci permette di rilevare come i dati di raccolta positivi inseriscano il sistema abruzzese nel più ampio quadro di fiducia dei risparmiatori italiani dopo gli anni di crisi” commenta Nunzio Tartaglia, responsabile della Macro Area Marche e Abruzzo di UBI Banca. “Sul fronte degli impieghi, rileviamo segnali positivi con la riattivazione del circuito delle concessioni creditizie nei confronti dei privati e delle aziende più grandi, mentre per le Pmi siamo ancora in fase di assestamento. Dal punto di vista operativo” conclude Tartaglia “il processo di integrazione delle tre banche acquisite nel 2017 può dirsi sostanzialmente
completato".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento