menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tre fine settimana in fabbrica, sciopero per tutto il weekend alla Sevel

La protesta, per l'intero turno lavorativo, è indetta dalla Fiom, che continua invano a chiedere un tavolo negoziale all'azienda

Nuova protesta, alla Sevel di Atessa, contro i turni obbligatori del fine settimana. La Fiom ha indetto uno sciopero per domani e domenica 25 marzo, per l’intero turno lavorativo, per dire no ai recuperi nel weekend. 

Nel solo mese di marzo, infatti, l’azienda ha convocato i lavoratori per tre domeniche e due sabati in fabbrica. “Le lavoratrici e i lavoratori - denuncia il segretario generale della Fiom, Davide Labbrozzi - continuano a subire straordinari su straordinari, recuperi su recuperi, non c’è discussione, non c’è confronto, manca la più semplice disponibilità a comprendere che le persone hanno delle esigenze sociali e fisiche a cui rispondere. I corpi chiedono di poter riposare, le famiglie vorrebbero la presenza di chi vive tanto in fabbrica”.

E Labbrozzi lamenta che, nonostante la Fiom abbia tentato di confrontarsi con l’azienda in merito al lavoro nel fine settimana, non sia mai stato aperto un confronto con il sindacato. Così, continua a invocare l’apertura di un tavolo negoziale. 

“Inoltre - prosegue Labbrozzi - è indispensabile rimettere al centro della discussione il problema delle saturazioni, della sicurezza aziendale e la grande questione che in questi giorni sta sconvolgendo la vita degli oltre duecento manutentori della Sevel, i ‘ventuno turni’”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: in Abruzzo 502 nuovi positivi e 10 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento