La Panoramica respinge al mittente le accuse dei sindacati: “Avallano la mancata trasparenza dei partiti politici"

L'azienda che gestisce il trasporto pubblico del capoluogo teatino risponde alle critiche delle organizzazioni sindacali

Prosegue il botta e risposta tra l'azienda di trasporti La Panoramica e i sindacati Filt Cgil, Fit Cisl, Ugl Autoferro e Faisa Cisl.  Dopo le ultime accuse da parte delle organizzazioni sindacali nei confronti dell'azienda che gestisce il trasporto pubblico a Chieti, accusata di l'azienda di trasporti di "calpestare i diritti dei lavoratori" e scaricare i costi sulla collettività" e arrivata la controreplica dell'azienda.

La Panoramica fa sapere di essere stata "una delle prime aziende ad aver avviato le procedure per accedere alla cassa integrazione onde facilitare la tempestiva erogazione degli ammortizzatori. Se ciò non è avvenuto è pacificamente riconosciuto, dalla stessa Regione e dal governo, quale conseguenza dell’inefficienza della 'burocrazia' di ogni ordine e grado". Inoltre l'azienda precisa di non aver "respinto alcuna richiesta, mai pervenuta, delle organizzazioni sindacali tendente all’anticipazione della cassa Integrazione, ma ha, invece, comunicato alle stesse che, perdurante il ritardo avrebbe adottato provvedimenti atti a sostenere il reddito dei propri addetti delle cui modalità già si è dato evidenza nel precedente comunicato".

L'azienda poi si difende

"dall’attacco a fronte bassa verso le aziende private del settore: si sappia che nel 1973 il Comune di Chieti aggiudicò a La Panoramica un appalto nazionale per la gestione del trasporto urbano. Dal 1997 ad oggi, in base alla Legge Burlando, l’assegnazione dei servizi di Tpl doveva avvenire solo con gara, ma, a distanza di oltre venti anni, di gare nemmeno l’ombra; anzi in questa Regione la politica ha deciso tre anni fa per l’ “In House Providing” a favore di Tua con un contratto di servizio novennale ed in cui la Regione paga corrispettivi a Tua stessa in misura del 50% superiori ai contributi erogati alle aziende private. La delibera della Giunta Regionale del 2017, con cui il Governo precedente ha concesso a Tua il 75% circa del Tpl regionale, ha una procedura in opposizione tutt’ora pendente c/o il Tar. Si confida in un recepimento del nostro ricorso alfine di cancellare questo atto che è il vero nemico del mercato  in cui tutto il Tpl regionale dovrebbe andare a gara con procedure trasparenti e con sbarramenti antitrust. Questo è ciò che da sempre chiede l’associazione delle ditte private. Ma questo è quello contro cui combattono da sempre le organizzazioni sindacali con l’avallo dei vari partiti che si alternano nella conduzione della cosa pubblica".

e aggiunge

quanto al 'condono camuffato', così definiscono le organizzazioni sindacali una recente legge approvata dal consiglio regionale,  ecco quanto si ritiene di dover precisare: siccome la Regione Abruzzo, ha, per oltre trenta anni, omesso di definire le partite contabili con i propri concessionari, questi hanno dovuto adire le vie legali per ottenere la definizione delle annualità maturate. Visti e considerati i tempi biblici della magistratura nei tre gradi di giudizio, la Regione stessa ha pensato di proporre alle aziende di definire i rapporti dì dare/avere attraverso una procedura, il cui esito è ancora incerto e che potrebbe concludersi con una transazione a totale o parziale definizione delle liti o con un niente di fatto. Definire tutto ciò, come insinuano le organizzazioni sindacali “condono camuffato” non ha alcun senso, in quanto le parti attrici del giudizio sono le aziende mentre convenuta è la Regione".

Infine sul trasporto pubblico in città La Panoramica precisa che "non ha mai interrotto l’erogazione del servizio di trasporto nella Città di Chieti, ma si è attenuta puntualmente alle prescrizioni dettate dalla Regione e alle determinazioni del Comune di Chieti in un contesto emergenziale senza precedenti. La Panoramica, infine, non scrive certo né le leggi regionali né quelle nazionali, ma occupa il poco spazio residuale fuori dal perimetro Tua con la professionalità che ci consente di stare nel Tpl da oltre settant’anni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Presunti favori dai vigili": il nome di Marsilio nella puntata di Report, ma il presidente respinge le accuse

  • Il Wwf conferma: "Lupi avvistati e fotografati nella periferia di Chieti"

  • Dopo una telefonata gli clonano il numero e rubano 15 mila euro dal conto: denunciate

  • Tragico incidente nella rimessa di casa: muore schiacciato dall'escavatore

  • Coronavirus: 560 nuovi contagi e 12 morti in Abruzzo nelle ultime 24 ore

  • Cos’è il saturimetro e perché averne in casa uno in questo periodo di emergenza sanitaria

Torna su
ChietiToday è in caricamento