menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"La transumanza patrimonio dell'Unesco": la proposta per salvare greggi e pastori abruzzesi

Presentata la candidatura transnazionale del'antica migrazione stagionale come patrimonio culturale immateriale dell`umanità

La Transumanza' candidata a diventare patrimonio culturale immateriale dell'umanità Unesco. La richiesta ufficiale è stata presentata a Parigi dall'Italia, Paese capofila insieme a Grecia e Austria. come ha fatto fa sapere il ministero delle Politiche agricole. Con la firma del dossier di candidatura transnazionale avviato quindi il processo di valutazione internazionale che porterà alla decisione, da parte del Comitato di governo Unesco, nel novembre 2019.

"La candidatura della transumanza come patrimonio immateriale dell'Unesco è un passo importante che va accompagnato da un impegno concreto per salvare i pastori in Italia che conta su 60mila allevamenti per un patrimonio 7,2 milioni pecore - afferma la Coldiretti  - Occorre garantire un equo compenso al lavoro dei pastori oggi minacciato dai bassi prezzi pagati per latte e carne anche per effetto delle importazioni di bassa qualità dall’estero ma anche salvare i greggi di pecore che stanno subendo una vera e propria strage per gli attacchi dei lupi, con il rischio concreto dell’abbandono e dello spopolamento. Ma anche i cittadini – continua la Coldiretti – possono fare la propria parte portando a tavola a partire dalla Pasqua i formaggi di latte di pecora nazionale e la carne di agnello italiana compresa quella delle aree colpite dal sisma di Lazio, Marche, Umbria e Abruzzo dove la pastorizia è fortemente presente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento