Economia

Val Pescara, parte la mobilità per 18 dipendenti della Thales

Per l'azienda, che conta sei siti tra Roma, Firenze e Milano, ci sarebbero altri 26 esuberi . I sindacati si chiedono perchè la maggior parte degli esuberi è in Abruzzo, dove ha sede lo stabilimento numero uno del gruppo

Scatta oggi la mobilità per 18 dipendenti della Thales di Chieti Scalo, azienda tecnologica che si rivolge al mercato dei trasporti e alla difesa.

Allo stabilimento sito nella zona industriale sono previsti 18 esuberi su 120 unità. Per l'azienda, che conta sei siti tra Roma, Firenze e Milano, questo è il numero più alto di esuberi se si pensa che altrove ce ne saranno 26 su 460 maestranze.

I sindacati si chiedono perchè penalizzare in Abruzzo la maggior parte quei lavoratori. A Chieti infatti ha sede l'unico stabilimento del gruppo che ha avuto i risultati migliori per qualità e produzione. 

Nei prossimi giorni Nicola Manzi, segretario provinciale Uilm-Uil, si aspetta un confronto con la proprietà. Il sospetto forte è che la multinazionale abbia interessi a continuare a produrre nel Nord a scapito dell'Abruzzo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Val Pescara, parte la mobilità per 18 dipendenti della Thales

ChietiToday è in caricamento