rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Economia

Tasi: a Chieti pagamento rinviato al 16 settembre

Il Comune fa sapere che non si paga entro il 16 giugno. Per quanto riguarda la prima abitazione resta invece fissata la data del 16 dicembre 2014

I cittadini di Chieti non dovranno pagare la Tasi su seconde abitazioni e altri immobili entro il 16 giugno 2014.

La scadenza, infatti, è stata prorogata al 16 settembre 2014 per quei Comuni che, entro il 23 maggio, non approveranno le aliquote relative alla nuova tassa e ciò permetterà di evitare una sovrapposizione con la prima rata Imu. Chieti  rientra tra questi.

A comunicarlo è l’assessore alle Finanze, Roberto Melideo, che specifica: “L’indirizzo dell’amministrazione, al fine di non gravare ulteriormente sui cittadini, è quello di non applicare la Tasi sulle seconde abitazioni ed altri immobili già gravati dall’Imu, preservando in questo modo anche gli inquilini che non dovranno pagare la Tasi nel nostro Comune”.

TASI PRIMA ABITAZIONE-  Per quanto riguarda la prima abitazione resta invece fissata la data del 16 dicembre 2014. A tale proposito, Melideo fa sapere che il sindaco Di Primio, attraverso l’Anci, ha chiesto che tale scadenza unica venga rateizzata.

IUC- Il Comune starebbe anche affinando i regolamenti Iuc che prevedono agevolazioni fiscali soprattutto in favore della famiglia, dei cittadini residenti in zone sensibili dal punto di vista ambientale e dei soggetti svantaggiati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tasi: a Chieti pagamento rinviato al 16 settembre

ChietiToday è in caricamento