Venerdì, 19 Luglio 2024
Economia

La giunta ha adottato la delibera sulle tariffe della Tari

"Tutto resta pressoché invariato - precisano dal Comune di Chieti - ci sono stati solo aggiustamenti non oltre il 2,5 per cento che derivano dal nuovo affidamento per la gestione del rifiuto indifferenziato, a seguito della completa chiusura della discarica Casoni"

La giunta comunale teatina questa mattina ha adottato la delibera sulle tariffe della Tari.

"Nonostante il Governo nei giorni scorsi abbia prorogato ulteriormente il termine per la determinazione delle tariffe portandolo avanti fino al 20 luglio, gli uffici hanno lavorato alacremente per stare in linea sulla data della prima proroga, ma soprattutto per procedere subito e stringere i tempi. Una premura dettata dalla necessità di restituire ossigeno al Comune e aggiungere un altro passo al percorso di risanamento dell’ente." spiegano il sindaco Diego Ferrara e gli assessori ad Ambiente e Finanze Chiara Zappalorto e Tiziana Della Penna.

 In attesa dei ruoli, dal Comune ricordano che tutte le comunicazioni inerenti Imu e Tari relative a denunce iniziali, variazioni e cessazioni vanno, allo stato attuale, indirizzate al Comune attraverso la mail certificata: protocollo@pec.comune.chieti.it oppure dovranno essere consegnate a mano nella sede centrale del Comune, in corso Marrucino 81, allo sportello protocollo, ubicato a piano terra.

Per la Tari è inoltre disponibile anche la seguente mail: gestione.tari2024@comune.chieti.it.

"Tutto resta pressoché invariato rispetto allo scorso anno - precisano dal Comune di Chieti - ci sono stati solo aggiustamenti non oltre il 2,5 per cento che derivano dal nuovo affidamento per la gestione del rifiuto indifferenziato, a seguito della completa chiusura della discarica Casoni. L’auspicio resta comunque quello di andare verso una diminuzione della Tari, com’è accaduto negli anni scorsi grazie ai fondi governativi che ci hanno consentito degli sgravi sia alle utenze domestiche che non domestiche. Di certo andremo verso un nuovo regolamento che punterà a una giusta modifica nel regolamento, che vogliamo concretizzare al più presto. Si tratta di perfezionamenti che non vogliono avere un carattere impositivo, ma correttivo di comportamenti errati e che generano costi sociali diffusi sul servizio che non è giusto che paghi tutta l’utenza, portando equità e differenziazione soprattutto fra le grandi utenze e quelle domestiche o non domestiche di piccole dimensioni. Un’azione a vantaggio della cittadinanza che contiamo di portare al più presto all’approvazione, considerato che gli uffici lavorano sull’argomento orami da mesi”.

Ricevi le notizie di ChietiToday su Whatsapp

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La giunta ha adottato la delibera sulle tariffe della Tari
ChietiToday è in caricamento