Economia San Salvo

Utili in calo, allarme alla Pilkington: taglio da 3500 posti

Il piano del gruppo Nsg annuncia un piano di razionalizzazione che prevede la riduzione dell'organico mondiale di 3500 posti. E' allarme allo stabilimento di San Salvo, il più importante d'Italia

L'utile dell'esercizio è in calo e ci sono difficoltà in alcuni mercati europei dell'auto e dell'edilizia e nel comparto del solar energy, così la Pilkington si avvia a subire un piano che prevede il taglio di 3500 posti di lavoro nel mondo.

Questa è la decisione del gruppo Nippon Sheet Glass. Il rapporto del presidente e amministratore delegato Craig Naylor parla chiaro: per far fronte alla crisi internazionale il numero uno del gruppo propone un piano articolato in tre punti: razionalizzazione, che include la messa fuori servizio della linea float nel Regno Unito denominata Uk6 e la ritardata realizzazione della linea solar energy in Vietnam; riduzione d'organico, con il taglio di 3500 posti nell'organico mondiale; revisione dei piani d'investimento.

Il bollettino aziendale col piano di contenimento diffuso nei giorni scorsi sta già creando allarme alla Pilkington di San Salvo, sede più importante d'Italia del gruppo.

 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Utili in calo, allarme alla Pilkington: taglio da 3500 posti

ChietiToday è in caricamento