Economia

Si fermano i lavori in A14 nei fine settimana: sollievo per l’autotrasporto e il turismo

A dichiararlo è Casartigiani Abruzzo che si dice soddisfatta per l’accordo appena concluso tra il Ministero delle Infrastrutture, Società Autostrade e le Regioni Abruzzo e Marche ma si chiede: “Non potevano essere svolti prima?”

Una boccata d’ossigeno per autotrasportatori, pendolari e turisti la sospensione dei cantieri lungo l’autostrada A14 nei fine settimana, a partire dal 18 giugno. 

Casartigiani Abruzzo commenta con soddisfazione l’accordo raggiunto tra il Ministero delle infrastrutture, società Autostrade e le Regioni Abruzzo e Marche. “Senza dubbio la misura agevolerà finalmente gli autotrasportatori, da troppo tempo penalizzati da restringimenti di carreggiata, limitazioni di velocità e lavori in corso senza fine; sarà anche un segnale di apertura al turismo, locale e non. Vogliamo sperare infatti che tempi di percorrenza ridotti invoglieranno tanto le escursioni in montagna quanto il turismo costiero, per il decollo di una stagione che sia di ristoro per interi settori in ginocchio” commenta auspicando presto anche la riduzione del pedaggio autostradale per tutta la durata dei lavori in galleria. 

Ma i coordinatori regionali Dario Buccella e Flaviano Montebello, si chiedono la società Autostrade abbia deciso di intensificare proprio ora i lavori, invece di sfruttare i mesi di lockdown nei quali il traffico era assai più limitato.

“Casartigiani Abruzzo – spiegano i due portavoce – farà da pungolo alle Istituzioni per sensibilizzare anche sul tema della riduzione dei tempi di percorrenza infrasettimanali delle autostrade, perché ora è di primaria importanza facilitare la ripresa economica affinché la regione Abruzzo torni ad essere nota come la ‘regione verde d’Europa’ e non solo per le segnalazioni di rallentamenti autostradali su Isoradio”.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si fermano i lavori in A14 nei fine settimana: sollievo per l’autotrasporto e il turismo

ChietiToday è in caricamento