menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spesa sospesa per i più poveri: l'impegno della Caritas e degli ipermercati

Al Megalò la Caritas diocesana ha attivato l'iniziativa per aiutare le persone più in difficoltà. Stessa cosa all'Ipercoop con la collaborazione della capanna di Betlemme

Prosegue fino a data da destinarsi la "spesa sospesa" attivata dalla Caritas diocesana attraverso l'ipermercato Conad del centro commerciale Megalò di Chieti. 

"Si tratta di una collaborazione che dà la possibilità alle persone di poter dare un’offerta a favore dei più poveri lasciando un contributo per la spesa o/e uno o più prodotti da lasciare nella cesta dedicata a tale servizio, contributi che poi verranno consegnati direttamente alla Caritas diocesana" spiegano dalla Curia.

La modalità è quella consueta: durante la spesa i clienti possono destinare alcuni acquisti nella cesta dedicata e lasciare un contributo per una spesa.

Solidarietà anche all'Ipercoop di San Giovanni Teatino: qui, con la collaborazione delle Acli provinciali e dei giovani di Maltattack, è stata attivata l'inziativa sociale denominata "carrello sospeso" per raccogliere alimenti e bevande da donare ai senzatetto e alle famiglie bisognose dalla Capanna di Betlemme, la struttura di accoglienza situata in via Ravizza a Chieti.

A Vasto, invece, sempre la Caritas con la parrocchia San Paolo Apostolo che da anni gestisce l’Emporio della Solidarietà Giovanni Paolo II si effettuano consegne a domicilio degli alimenti raccolti a tutte le famiglie bisognose del posto. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È scomparso a 30 anni l'imprenditore della movida Ivan Vaccaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento