menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Snam replica: "La centrale di Fiume Treste è un impianto sicuro"

Intanto è partita oggi a Cupello la carovana "No Hub del gas", che attraverserà tutto l'Abruzzo

"La centrale di Fiume Treste è un impianto sicuro e a basse emissioni, al pari di tutti gli altri siti di stoccaggio italiani. Senza questi impianti non potrebbero essere garantite forniture energetiche stabili e sicure alle nostre case e alle nostre industrie, in un contesto di declino della produzione nazionale e di forti oscillazioni dei consumi stagionali". E' quanto fanno sapere da Snam specificando che "l'attività di stoccaggio prevede il riutilizzo dei giacimenti esauriti, situati a 1.000-1.700 metri di profondità e consente di conservare il gas naturale nelle originarie condizioni di sicurezza in cui la natura lo ha custodito per milioni di anni, mantenendo inalterato lo stato dei luoghi e assicurando la salvaguardia dell’ambiente".

Per quanto riguarda il progetto di gasdotto interrato Rete Adriatica e la centrale di Sulmona, Snam ribadisce "che non ci sono rischi per la salute e la sicurezza dei cittadini nè problematiche relative alla sismicità. Snam è sempre disponibile al dialogo con le istituzioni e la popolazione per un confronto sulle proprie iniziative".

Intanto è partita oggi a Cupello la carovana "No Hub del gas", che attraverserà tutto l'Abruzzo, per arrivare il 21 aprile a Sulmona, con l'obiettivo di contrastare "il tentativo di fare dell'Abruzzo e dell'Adriatico un distretto minerario nell'ambito del progetto che mira a trasformare l'Italia in un Hub del Gas europeo“.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento