Economia

Slow Food: stappate 162 bottiglie di vino ad Amami Teatro

La condotta teatina ha partecipato con entusiasmo alla maratona culturale del Marrucino per far conoscere i prodotti di eccellenza del territorio come il salsicciotto frentano e la ventricina del vastese

Anche la condotta Slow Food di Chieti è soddisfatta del contributo dato alla riuscita della manifestazione Amami Teatro, conclsuasi ieri sera al teatro Marrucino dopo l'ennesimo tutto esaurito in sala.

Da martedì a domenica Slow Food ha offerto due volte ogni sera al foyer del teatro degustazioni di vino, birra artigianale e prodotti tipici locali ogni giorno. "Vogliamo ringraziare i vertici del teatro, Cna e Fai per aver coinvolto la nostra associazione - dichiara il fiduciario Slow Food Chieti - Aldo Mario Grifone - L’occasione è stata altresì propizia per diffondere e sostenere la campagna menù for change che intende portare all’attenzione di tutti la necessità di operare scelte consapevoli nei nostri consumi alimentari quotidiani scegliendo le produzioni locali, riducendo gli sprechi e l’utilizzo di alimenti ad alto impatto ambientale quale ad esempio la carne, evitando ciò che proviene da colture o allevamenti intensivi, al fine di ridurre al minimo le disastrose conseguenze derivanti dall’inquinamento e dai cambiamenti climatici che ne derivano".

Per questo motivo la Condotta di Chieti in questi giorni ha fatto conoscere vini locali e presìdi Slow Food. Sono state 162 le bottiglie di vino stappate al teatro: 
Cantina Cingilia di Cugnoli 
Cantina Sociale di Villamagna
Cantina Di Cicco di Chieti
Cantina Tenuta Arabona di Manoppello
Cantina Di Renzo di Chieti
Cantina Tenuta I Fauri di Chieti
Cantina Fattoria Teatina di Chieti
Cantina Tommaso Masciantonio di Casoli
Cantina Frentana di Rocca S. Giovanni
Cantina Wilma di Chieti
Cantina Maligni di Chieti
Cantina Zappacosta di Chieti

Tre i fusti di birra artigianale Birrificio Deb’s di Caramanico, tre anche le bottiglie di olio EVO “Intosso” trappeto Caprafico di Tommaso Masciantonio che hanno impreziosito il pane (25 chili) assieme a un bottiglia di Olio EVO “Toccolana” dell'azienda Agricola e Agrituristica L’Oliveto di Tocco Casauria. Il pubblico del foyer ha potuto gedustare piccoli assaggi di “Salsicciotto Frentano” (Presidio Slow Food) e salumi vari dell'aAz. Agricola e Agrituristica Aia Verde di Pizzoferrato e di “Ventricina del Vastese” dell'Azienda La Genuina di Carunchio per un totale di 4 chili di salumi.

A servire vini e a gestire le degustazioni c'erano i membri del Comitato di Condotta di Chieti Pierluigi Aielli, Gianfranco Attili, Daniele Colantonio, Debora Franceschelli, Marco Grilli, Peppe La Spada, Paolo Miscia che con impegno e passione hanno fornito tante informazioni sui prodotti e i loro produttori.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Slow Food: stappate 162 bottiglie di vino ad Amami Teatro

ChietiToday è in caricamento