rotate-mobile
Economia

Slow Food: il fondatore Carlo Petrini incontra le scuole

Il presidente di Slow Food venerdì 14 marzo incontrerà gli studenti a lanciano. Nel pomeriggio sara ospite di Citrra a Ortona per scrivere insieme la prima pagina del Codice Citra del vino

Tornerà in Abruzzo venerdì 14 marzo Carlo Petrini, gastronomo, giornalista, scrittore e fondatore, nel 1986, di Slow Food, associazione non-profit che conta 100.000 membri in 150 paesi del mondo per una giornata ricca di appuntamenti.

In mattinata sarà a Lanciano nelle sale di Palazzo degli Studi, in Corso Trento e Trieste, dove incontrerà gli studenti degli istituti superiori di Lanciano e gli allievi dell’istituto alberghiero di Villa Santa Maria.

Alle 14 Carlo Petrini incontrerà nella Cantina Citra di Ortona, il presidente Valentino Di Campli, il consiglio di amministrazione e i soci delle 9 cantine che hanno fondato Citra, in un incontro dibattito che getterà le basi per scrivere il primo capitolo del Codice Citra del vino, che la cantina cooperativa raccoglierà di anno in anno, attraverso contributi e testimonianze sul mondo della cultura del vino e del suo territorio. Infine alle ore 18, dal palcoscenico del teatro Tosti di Ortona Carlo Petrini, introdotto dal giornalista de Il Messaggero Paolo Mastri, presenterà il suo ultimo libro “Cibo e libertà: storie di gastronomia per la liberazione” in cui, prendendo spunto da eventi accaduti nella sua vita di gastronomo, e di presidente e fondatore di Slow Food, e raccontando viaggi e avventure anche rocambolesche, Petrini narra la storia di questa liberazione, partita da un contesto locale per farsi via via globale. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Slow Food: il fondatore Carlo Petrini incontra le scuole

ChietiToday è in caricamento