Economia

Sixty: la Provincia chiede l'intervento diretto dei ministri Passera e Fornero

Il presidente della Provincia e l'assessore alle politiche del lavoro D'Amario hanno scritto al Governo per chiedere un intervento diretto in occasione del nuovo confronto a Roma lunedì 29. Intanto continua l'occupazione dell'Azienda

Il presidente della Provincia Enrico Di Giuseppantonio e l’assessore alle politiche del lavoro, Daniele D’Amario, hanno scritto al Ministro dello sviluppo economico Corrado Passera e al quello del lavoro Elsa Fornero per chiedere un intervento diretto sulla vertenza Sixty.

Lunedì 29 a Roma ci sarà un nuovo confronto in sede ministeriale sul futuro dell’Azienda. Nel frattempo, i lavoratori continuano l’occupazione dell’atrio nello stabilimento in via Piaggio, una protesta pacifica iniziata due giorni fa.

“Crediamo che in questa vertenza i Ministri debbano intervenire di persona – dicono Di Giuseppantonio e D’Amario in una nota congiunta -  in questa fase, al di là delle procedure, i lavoratori ormai esasperati hanno il diritto di ricevere risposte certe sul loro futuro occupazionale senza dover ricorrere a gesti più o meno eclatanti per l’affermazione di un diritto sacrosanto come quello al lavoro. Anche se sul tavolo nazionale, purtroppo, sono numerose le vertenze aperte, la Sixty ha l’obbligo morale di dare una risposta certa e definitiva sul piano industriale e sulle prospettive del polo produttivo teatino”.

Anche la Provincia sarà presente lunedì al tavolo romano. “Stiamo partecipando da mesi alle diverse fasi di questa travagliata vicenda – aggiungono - e condividiamo le preoccupazioni degli oltre 400 lavoratori e delle loro famiglie di fronte ad una prospettiva occupazionale assolutamente incerta”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sixty: la Provincia chiede l'intervento diretto dei ministri Passera e Fornero

ChietiToday è in caricamento