rotate-mobile
Economia Atessa

Sevel, tre giorni di sciopero indetti dalla Fiom contro gli straordinari di luglio

Stop di otto ore a turno il 9, 16 e 24 luglio. Il segretario generale Labbrozzi lamenta anche “ferie scaglionate, recupero a data da destinarsi delle fermate tecniche e straordinari a fine turno per chi lavora di notte”

Tre giorni di sciopero indetto dalla Fiom, alla Sevel, nei giorni del 9, 16 e 24 luglio, contro gli straordinari di luglio stabiliti dall’azienda. I lavoratori incroceranno le braccia otto ore per ogni turno lavorativo. 

Il segretario generale Davide Labbrozzi lamenta, oltre al lavoro straordinario, “ferie scaglionate, recupero a data da destinarsi delle fermate tecniche e straordinari a fine turno per chi lavora di notte”. 

Da tempo la Fiom si trova in disaccordo con le altre sigle sindacali, a cui ora si appella: “Le altre organizzazioni, con gli accordi sottoscritti, non possono più difendere gli interessi generali di chi lavora e soffre per produrre una ricchezza che finisce nelle tasche di pochi vip”. Il sindacato chiede di “ristabilire una condizione di rispetto vero per le lavoratrici e i lavoratori della Sevel”. Conclude Labbrozzi: “La produttività non può surclassare la vita”. 

Negli ultimi mesi, la Fiom ha sollevato diverse questioni di organizzazione aziendale, che andrebbero contro gli interessi e i diritti dei lavoratori: le pause ridotte, l’aumento dei carichi di lavoro, i salari ridotti, gli straordinari nel fine settimana e nella notte, la pausa tecnica, gestita male per il sindacato.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sevel, tre giorni di sciopero indetti dalla Fiom contro gli straordinari di luglio

ChietiToday è in caricamento