menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sevel, tre giorni di sciopero indetti dalla Fiom contro gli straordinari di luglio

Stop di otto ore a turno il 9, 16 e 24 luglio. Il segretario generale Labbrozzi lamenta anche “ferie scaglionate, recupero a data da destinarsi delle fermate tecniche e straordinari a fine turno per chi lavora di notte”

Tre giorni di sciopero indetto dalla Fiom, alla Sevel, nei giorni del 9, 16 e 24 luglio, contro gli straordinari di luglio stabiliti dall’azienda. I lavoratori incroceranno le braccia otto ore per ogni turno lavorativo. 

Il segretario generale Davide Labbrozzi lamenta, oltre al lavoro straordinario, “ferie scaglionate, recupero a data da destinarsi delle fermate tecniche e straordinari a fine turno per chi lavora di notte”. 

Da tempo la Fiom si trova in disaccordo con le altre sigle sindacali, a cui ora si appella: “Le altre organizzazioni, con gli accordi sottoscritti, non possono più difendere gli interessi generali di chi lavora e soffre per produrre una ricchezza che finisce nelle tasche di pochi vip”. Il sindacato chiede di “ristabilire una condizione di rispetto vero per le lavoratrici e i lavoratori della Sevel”. Conclude Labbrozzi: “La produttività non può surclassare la vita”. 

Negli ultimi mesi, la Fiom ha sollevato diverse questioni di organizzazione aziendale, che andrebbero contro gli interessi e i diritti dei lavoratori: le pause ridotte, l’aumento dei carichi di lavoro, i salari ridotti, gli straordinari nel fine settimana e nella notte, la pausa tecnica, gestita male per il sindacato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento