rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Economia Ortona

Senza stipendio da 4 mesi alla Cmti srl Società Petroleum di Ortona

Il tavolo istituzionale aperto in Provincia non è servito a dare risposte: ad oggi non è chiaro se l'azienda verrà ceduta

Non c’è chiarezza sul futuro della Cmti srl Società Petroleum di Ortona, società specializzata nella progettazione, prefabbricazione, montaggio e manutenzioni generali di impianti industriali on-shore e off-shore nei settori della petrolchimica e dell’energia. 

Qui lavora personale altamente specializzato, che però non ha certezze su quello che succederà all’azienda. La Provincia ha avviato un tavolo istituzionale, per facilitare le trattative tra la Cmti e alcune società interessate a rilevare l’azienda, ma al momento non ci sono novità rilevanti. 

Inoltre, i lavoratori non vengono retribuiti dal mese di agosto, pur continuando a lavorare senza tre mesi di stipendio. “In questi mesi - dicono Andrea De Lutis della Fiom Cgil e Guido D' Accurzio della Fim Cisl - le maestranze hanno dimostrato un attaccamento all’azienda e una serietà ineguagliabile, continuando a svolgere le proprie mansioni e i propri doveri a fronte delle gravose difficoltà economiche e delle incertezze sul futuro”. 

Ma si avvicina una scadenza determinante. Entro il 12 dicembre, dovranno decidere se farsi licenziare o continuare a lavorare senza stipendio, perdendo il diritto all’indennità di mobilità a favore di quella Naspi e restando senza certezze sul futuro. “Non è tollerabile - aggiungono i sindacalisti - che questa azienda si spenga piano piano portando le maestranze ad abbandonare i propri posti di lavoro per stremo. Ad oggi l' azienda dice che è alla continua ricerca di soluzioni sia per il personale di terra che per il personale impegnato sulle manutenzioni off-shore ma nei fatti non esiste nessun riscontro sulla veridicità di queste dichiarazioni”.

Ecco perché qualche giorno fa i sindacati hanno inviato una lettera all’Eni spa, dopo quella già inviata lo scorso 6 ottobre, per chiedere che i lavoratori percepiscano gli stipendi arretrati e che si impegni, in caso di cessione, a “favorire il passaggio nell’eventuale azienda che subentrerà nella commessa”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Senza stipendio da 4 mesi alla Cmti srl Società Petroleum di Ortona

ChietiToday è in caricamento