rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Economia San Giovanni Teatino

Sciopero dei supermercati il 7 novembre, protesta regionale a Sambuceto

Al Centro d'Abruzzo manifestazione unitaria dei lavoratori per protestare contro il mancato rinnovo dei contratti e la difesa di diritti e salario. I sindacati: situazione complicata in virtù della liberalizzazione degli esercizi commerciali, con aperture indiscriminate 24 ore su 24 e 7 giorni su 7

Spesa a rischio anche nel Chietino, sabato 7 novembre, per via dello sciopero nazionale dei lavoratori dei supermercati e delle grandi catene commerciali.

Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil hanno infatti proclamato una mobilitazione, dallo slogan "Fuori tutti", per protestare contro il mancato rinnovo dei contratti nazionali di settore e la difesa di diritti e salario dei lavoratori. Alla protesta partecipano gli addetti delle aziende aderenti a Federdistribuzione, Confesercenti e Distribuzione Cooperativa. 

Per i circa 500mila lavoratori del settore, la situazione è diventata complicata in virtù della "liberalizzazione degli esercizi commerciali, con le aperture indiscriminate 24 ore su 24 e 7 giorni su 7" che ha comportato un "peggioramento delle condizioni di lavoro". 

Diversi presidi e manifestazioni verranno organizzati davanti ai principali punti commerciali delle città italiane. In Abruzzo i dipendenti dei centri commerciali si sono dati appuntamento alle 10 al centro d’Abruzzo di San Giovanni Teatino (foto) per una manifestazione regionale. Se la situazione non dovesse sbloccarsi, è già in programma un nuovo sciopero il prossimo  19 dicembre.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero dei supermercati il 7 novembre, protesta regionale a Sambuceto

ChietiToday è in caricamento