menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
centro d’Abruzzo di San Giovanni Teatino

centro d’Abruzzo di San Giovanni Teatino

Sciopero dei supermercati il 7 novembre, protesta regionale a Sambuceto

Al Centro d'Abruzzo manifestazione unitaria dei lavoratori per protestare contro il mancato rinnovo dei contratti e la difesa di diritti e salario. I sindacati: situazione complicata in virtù della liberalizzazione degli esercizi commerciali, con aperture indiscriminate 24 ore su 24 e 7 giorni su 7

Spesa a rischio anche nel Chietino, sabato 7 novembre, per via dello sciopero nazionale dei lavoratori dei supermercati e delle grandi catene commerciali.

Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil hanno infatti proclamato una mobilitazione, dallo slogan "Fuori tutti", per protestare contro il mancato rinnovo dei contratti nazionali di settore e la difesa di diritti e salario dei lavoratori. Alla protesta partecipano gli addetti delle aziende aderenti a Federdistribuzione, Confesercenti e Distribuzione Cooperativa. 

Per i circa 500mila lavoratori del settore, la situazione è diventata complicata in virtù della "liberalizzazione degli esercizi commerciali, con le aperture indiscriminate 24 ore su 24 e 7 giorni su 7" che ha comportato un "peggioramento delle condizioni di lavoro". 

Diversi presidi e manifestazioni verranno organizzati davanti ai principali punti commerciali delle città italiane. In Abruzzo i dipendenti dei centri commerciali si sono dati appuntamento alle 10 al centro d’Abruzzo di San Giovanni Teatino (foto) per una manifestazione regionale. Se la situazione non dovesse sbloccarsi, è già in programma un nuovo sciopero il prossimo  19 dicembre.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

“Mio padre chiamato per il vaccino un mese dopo il decesso”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento