Martedì, 15 Giugno 2021
Economia

Sciopero alla Ma Atessa (ex Blutec): l'Usb dice no allo straordinario obbligatorio

"Riteniamo - spiega il sindacato - che la salute e la sicurezza dei lavoratori passi anche attraverso il giusto compromesso tra lavoro e riposo"

Immagine di repertorio

Sciopero indetto dall'Unione sindacale di base per la giornata di domani (sabato 15 maggio), alla Ma Atessa (ex Blutec), azienda dell'indotto Sevel. 

In particolare, l'organizzazione sindacale è contraria agli straordinari obbligatori. Per questo ha proclamato lo stop per 8 ore nei turni A e B.  

Spiegano il coordinamento Usb Lavoro privato Chieti e l'Usb Ma Atessa: "Riteniamo che la salute e la sicurezza dei lavoratori passi anche attraverso il giusto compromesso tra lavoro e riposo. La vita professionale deve essere ben bilanciata con quella personale altrimenti il lavoro, anche se ben pagato, risulta meno appetibile. In cima alle attuali priorità dei lavoratori, non c'è solo lo stipendio, come si potrebbe immaginare in tempi di crisi: quello che più conta è il giusto equilibrio tra lavoro e vita. Spesso però, quello che non si comprende è che i dipendenti non sono macchine che lavorano ininterrottamente durante il giorno e che ricaricano le batterie di sera a casa".

"Un'organizzazione del lavoro strutturata in modo rigido che impone carichi, tempi e orari che lasciano ben poco spazio ad altro - puntano il dito - diventa controproducente soprattutto per l’azienda. L'obiettivo deve essere quello di rendere i dipendenti non solo più produttivi, ma anche più felici ed equilibrati. Come organizzazione sindacale, riteniamo che la turnazione già proposta in passato, cioè quello che prevedeva i 28/40 sul weekend, sia una soluzione che vada incontro alle esigenze aziendali e a quelle dei lavoratori e delle loro famiglie".

"Ben comprendiamo le esigenze produttive aziendali - concludono - ma teniamo a precisare che i lavoratori della Ma (ex Blutec) non si sono mai tirati indietro, hanno dato in passato esempio di responsabilità nonostante le varie vicissitudini aziendali pertanto le decisioni siano prese nel rispetto della volontà dei lavoratori".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero alla Ma Atessa (ex Blutec): l'Usb dice no allo straordinario obbligatorio

ChietiToday è in caricamento