rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Economia

Taglio delle spese e degli stipendi: l'Inps torna a scioperare

Anche nelle sedi chietine i lavoratori si asterranno nelle ultime 4 ore di turno. Invece, per le prime tre ore e 12 minuti (dalle 7,30 alle 10,42) della giornata è indetta una assemblea esterna di tutto il personale delle sedi abruzzesi

Ancora una protesta da parte dei lavoratori Inps che aderiscono oggi allo sciopero nazionale per protestare contro le crescenti esternalizzazioni dei servizi e contro il taglio del 44% delle spese di funzionamento.

Anche nelle sedi chietine i lavoratori si asterranno nelle ultime 4 ore di turno. Invece, per le prime tre ore e 12 minuti (dalle 7,30 alle 10,42) della giornata è indetta una assemblea esterna di tutto il personale delle sedi abruzzesi. Dalle 10 poi, manifestazione/presidio a Pescara davanti alla Prefettura.

"Siamo contro il taglio di 533 milioni alle spese di funzionamento dell’Istituto su un totale di 1 miliardo 2.200 milioni e contro quello di 94 milioni (300 euro al mese) delle retribuzioni - si legge in una nota - vogliamo impedire l’ulteriore smantellamento dell’Imps e i processi di esternalizzazione dei nostri lavori".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Taglio delle spese e degli stipendi: l'Inps torna a scioperare

ChietiToday è in caricamento