Economia Atessa

Disdetta accordi alla Sevel di Atessa: sciopero di 8 ore sabato

La Fiat ha annunciato dal primo gennaio 2012 la disdetta di tutti gli accordi sindacali. Il 26 novembre lo stop del turno di straordinario. La Fiom: No alla "pomiglianizzazione" in Val di Sangro

Otto ore di stop nel turno di straordinario di sabato 26 novembre alla Sevel di Atessa. Lo stabilimento del Ducato protesta contro la decisione della Fiat di disdire gli accordi sindacali a partire dal primo gennaio 2012. Lo sciopero è stato indetto dalla Fiom di Chieti, la quale dice no alla 'pomiglianizzazione' degli stabilimenti auto, prospettiva sempre più vicina con la disdetta degli accordi.

“I primi di dicembre - spiega il segretario provinciale Fiom Chieti Marco Di Rocco - l'azienda convocherà una riunione a Roma per chiedere ai sindacati di sottoscrivere accordi come quello in vigore nello stabilimento di Pomigliano. Faremo le nostre proposte a Fiat, ma quello che chiediamo con forza è che l'uscita dal contratto nazionale non peggiori le condizioni di vita degli operai”.

"La notizia che la Sevel abbia comunicato la disdetta di tutti i contratti in essere dal 5 dicembre 1981 al 14 settembre 2011, era nell'aria -  dice il segretario della Ugl di Chieti Leonardo De Gregorio - La Ugl Metalmeccanici, firmataria dell'accordo di Pomigliano, ritiene che proprio in questi momenti il sindacato dovrebbe assumere posizioni ed atteggiamenti più  responsabili per continuare a difendere i diritti dei lavoratori con la salvaguardia, innanzitutto, dei posti di lavoro. Le vertenze sindacali debbono essere governate e gestite principalmente dalle parti interessate  attraverso un continuo e proficuo confronto”.

Nel confronto con Sevel, anche la Ugl si batterà per il miglioramento delle condizioni economiche dei lavoratori alla luce degli aumentati volumi produttivi del Ducato in Val di Sangro “Sia chiaro che, sin da ora - conclude De Gregorio - ci batteremo per gli operai. Affronteremo altri aspetti gestionali per quanto riguarda l'ambiente di lavoro, al nuovo metodo Ergo/Uas, al rispetto dei diritti sindacali, alla riproposizione del premio di risultato".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disdetta accordi alla Sevel di Atessa: sciopero di 8 ore sabato

ChietiToday è in caricamento