Lunedì, 18 Ottobre 2021
Economia

Sciopero generale: il prefetto di Chieti riceve i sindacati

Incontro di de Marinis con i delegati provinciali di Cgil, Cisl, Uil e Ugl che dicono: "La manovra colpisce duramente il chietino". Il prefetto assicura che spiegherà a Monti come la "Salva Italia" peggiorerà la provincia

Il prefetto di Chieti, Fulvio Rocco de Marinis, ha ricevuto i rappresentanti provinciali di Cgil, Cisl, Uil e Ugl che hanno guidato la protesta davanti alla prefettura dalle 12 alle 14. I delegati hanno evidenziato gli aspetti più critici della manovra del governo Monti, che secondo loro colpisce indistintamente tutte le categorie di lavoratori e di cittadini.

Secondo i sindacati le misure previste dalla manovra “Salva Italia” colpiscono duramente tutto il Paese e ancora di più la provincia di Chieti, che vive una grave crisi occupazionale, caratterizzata da un alto ricorso agli ammortizzatori sociali e dall’aumento della disoccupazione.

A de Marinis i delegati provinciali hanno consegnato un documento già presentato in sede nazionale con le proposte di modifica al testo del decreto legge in corso di conversione. Il prefetto ha assicurato che lo trasmetterà al premier Mario Monti, allegando le considerazioni sui riflessi peggiorativi che la manovra “Salva Italia” avrebbe sulla provincia di Chieti.

Ma la protesta non si ferma: una delegazione della Cisl locale sarà a Roma mercoledì 14 per sollecitare l’attenzione del Governo e per dare voce ai problemi dell’Abruzzo. Teatro del presidio nella capitale sarà il Pantheon, dalle 14 alle 19.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero generale: il prefetto di Chieti riceve i sindacati

ChietiToday è in caricamento