menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scaduti i contratti degli stagionali alla Sevel, la Fiom Cgil chiede il reintegro

Il sindacato invoca un tavolo di confronto con i vertici aziendali: in caso contrario non esclude forme di lotta, per tutelare coloro che hanno permesso le ferie dei dipendenti a tempo indeterminato

Erano stati assunti in primavera, per sostituire i lavoratori a tempo indeterminato in ferie. E ora, scaduti i contratti, i lavoratori stagionali della Sevel si trovano fuori dall'azienda. Una fine che la Fiom Cgil giudica ingiusta. Per questo, chiede all'azienda un tavolo sindacale per discutere del reintegro di tutti coloro che oggi si trovano senza lavoro, promettendo lotta sindacale qualora questo non dovesse accadere. 

Spiega in una nota il segretario generale Davide Labbrozzi: 

Assurdo che un'azienda che ricorre allo straordinario in maniera così frequente, che un'impresa come la Sevel, con così tanti dipendenti e trasferisti, non riesca ad assorbire qualche decina di lavoratori precari che da un giorno all'altro si ritrovano disoccupati. 

Alla Sevel chiediamo di rivedere questa decisione, anche alla luce dei pensionamenti che ci sono e che ci saranno nei prossimi mesi. Va considerata, inoltre, la riforma legislativa del sistema pensionistico. È bene decidere di assegnare a ogni lavoratore stagionale che l'azienda ha messo fuori, un diritto di prelazione, perché é giusto che tutti coloro che hanno lavorato tonino in azienda al più presto. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento