A San Giovanni Teatino nuove somme da destinare all’emergenza alimentare

Oltre ai fondi governativi, il Comune convoglierà ai cittadini bisognosi gli importi prima destinati a Cultura e attività Ludico Sociali. Pacchi spesa donati dai centri commerciali

L'amministrazione comunale di san Giovanni Teatino individua nuove somme da destinare all’emergenza alimentare.

Oltre a gestire i fondi derivanti dall’ordinanza n. 658 del capo del Dipartimento della Protezione Civile e dal Dpcm dell’8 marzo 2020, il Comune ha messo in campo altre misure a supporto delle famiglie bisognose, a partire dalla fornitura di pacchi spesa messi a disposizione dai centri commerciali del territorio, che verranno consegnati dalla Protezione Civile tramite il filtro dei Servizi Sociali del Comune.

“Ora la politica esce di scena ed entrano in campo le istituzioni – commenta il sindaco Luciano Marinucci – e il nostro Comune sta mettendo in campo tutte le misure possibili che, accanto ai fondi governativi, possano servire ad aiutare le famiglie in difficoltà, nel pieno rispetto della privacy, della riservatezza e, soprattutto, della dignità personale. Già a partire da domani, grazie alla generosità di alcuni centri commerciali del territorio, saremo in grado di mettere a disposizione circa 40 pacchi spesa che saranno consegnati ai cittadini bisognosi dalla Protezione Civile. Invito i cittadini a chiamare esclusivamente i numeri di telefono dei nostri servizi sociali (08544446205 – 08544446213), che tratteranno i dati con riguardo e segretezza”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Il nostro Comune – spiega l’assessore ai Servizi Sociali Ezio Chiacchiaretta – già da diversi giorni sta mettendo in campo delle iniziative per aiutare le famiglie in difficoltà. Oltre ai fondi ministeriali, però, abbiamo individuato anche altre misure per venire incontro a chi, a causa di questa emergenza, sta vivendo situazioni di grande disagio. Stiamo lavorando, infatti, per convogliare tutte le somme prima destinate a Cultura, Manifestazioni e attività Ludico Sociali (Colonia estiva, soggiorni climatici e altro), a forme di sostegno per le famiglie in difficoltà. Ci siamo attivati, inoltre, per aprire il prima possibile un conto corrente bancario attaverso il quale, chi lo vorrà, potrà donare delle somme a favore dei soggetti in difficoltà”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Venticinquenne si ribalta con la Bmw a Chieti: miracolosamente illeso

  • Presentata la nuova giunta comunale a Chieti: Rispoli al lavori pubblici, Pantalone al commercio

  • "I dipendenti con un familiare in attesa di tampone devono andare al lavoro": la denuncia dell'Usb

  • Tamponamento a catena sull’asse attrezzato, diverse auto coinvolte

  • Interruzioni idriche a Chieti e provincia dal 20 al 27 ottobre: il calendario completo

  • Coronavirus a Chieti: 2 casi positivi e 7 persone in isolamento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento