rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Economia

Saldi estivi in anticipo: si parte domani. Sconti del 50% dopo una primavera in picchiata

I saldi iniziano con un giorno d'anticipo rispetto al calendario. Lido Legnini di Confesercenti: "I prezzi saranno davvero stracciati" ma gli outlet e le vendite on line penalizzano l'abbigliamento

Partono con un giorno di anticipo i saldi estivi a causa della crisi che ha penalizzato gli incassi durante la scorsa primavera. I più colpiti sono stati i negozi di abbigliamento. I saldi sono stati anticipati anche in città a sabato 6 luglio.

Da Confesercenti arriva la previsione di grossi sconti sulla merce e l’auspicio a una ripresa delle vendite dopo una stagione in picchiata.

“Secondo le indicazioni fornite dal nostro Ufficio studi- spiega Lido Legnini, direttore Confesercenti Chieti - gli sconti saranno importanti e vicini, in alcuni casi, anche al 50%. In tal senso i saldi estivi offriranno una duplice occasione. I clienti potranno usufruire di prezzi davvero stracciati mentre gli esercenti avranno l’opportunità di smaltire le giacenze di magazzino”.

La categoria si augura che soprattutto l’abbigliamento trovi linfa vitale dai saldi estivi. Dello stesso avviso Franco Menna, presidente provinciale Confesercenti Chieti e titolare di un negozio di abbigliamento. “Alla crisi si aggiunge la concorrenza a volte scorretta degli Outlet – afferma - senza dimenticare le vendite on-line che cominciano, ormai, a prendere sempre più piede. Occorre una regolamentazione un po’ più rigida anche per questi settori di vendita altrimenti il commercio tradizionale di qualità sarà sempre penalizzato”.   

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Saldi estivi in anticipo: si parte domani. Sconti del 50% dopo una primavera in picchiata

ChietiToday è in caricamento