Economia

Ristori a scuole infanzia e asili nido chiusi durante il lockdown: l'avviso della Regione

L'ente stanzia circa 1,2 milioni di euro per gli istituti paritari. La quota di erogazione è stata fissata ad un massimo di 150 euro per ogni bambino iscritto alla struttura alla data del 29 febbraio 2020

La Regione Abruzzo ha pubblicato un avviso per conferire un contributo straordinario in favore degli istituti paritari quali asili nido, sezione primavera, micronidi, centri per bambini e famiglie e scuole dell’infanzia rimasti chiusi nel periodo di lockdown totale della primavera 2020.

Come spiega l’assessore all’Istruzione Pietro Quaresimale: "La Regione ha voluto mettere a disposizione circa 1,2 milioni di euro. La quota di erogazione è stata fissata ad un massimo di 150 euro per ogni bambino iscritto alla struttura alla data del 29 febbraio 2020. Abbiamo ritenuto importante tutelare quegli istituti che sono stati costretti a riconsegnare le rette mensili per la sospensione del servizio e, indirettamente, tutti gli operatori investiti dal blocco".

L’avviso pubblico stabilisce che hanno diritto ad accedere al contributo quelle strutture con finalità educative che dimostrano di avere avuto, nel periodo marzo/agosto 2020, una riduzione almeno del 20% dei ricavi rispetto allo stesso periodo del 2019.

Le domande vanno presentate fino alle ore 14 del 31 maggio 2021 all’indirizzo posta elettronica certificata dpg021@pec.regione.abruzzo.it.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ristori a scuole infanzia e asili nido chiusi durante il lockdown: l'avviso della Regione

ChietiToday è in caricamento