menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Passolanciano

Passolanciano

Venti milioni per il rilancio di Passolanciano-Maielletta dal Masterplan

I fondi destinati a sette progetti per la valorizzazione turistica del comprensorio sciistico che attende da oltre 25 anni una riqualificazione. Tutti gli interventi

Sono sette i progetti mirati al rilancio turistico del comprensorio sciistico di Passolanciano-Maielletta e finanziati con 20.200.000 euro dal Masterplan per l'Abruzzo.

Questa mattina nella sede della Regione Abruzzo a Pescara stati firmati gli atti di concessione dei finanziamenti (Masterplan Abruzzo - Patto per il sud) per gli interventi di valorizzazione turistica delle stazioni invernali e per nove interventi destinati al recupero ambientale e culturale, finanziamento quest'ultimo pari a 15.800.000 euro.

"Sono interventi importanti e strategici per lo sviluppo del territorio - ha esordito il presidente Luciano D'Alfonso - Da oggi, con la firma delle concessioni, i responsabili del procedimento potranno appaltare i lavori e avviare in tempi brevi i cantieri. Tra le opere previste ci sono il rilancio del comprensorio di Passolanciano che, da oltre 25 anni, attende di essere valorizzato e la realizzazione del parco didattico del Lavino che un anno fa mi ha visto anche protagonista di un accertamento giudiziario. Sono soddisfatto perché, con questi interventi, abbiamo concluso un percorso mirato a rilanciare le Terre Alte del territorio regionale".

Gli interventi

I lavori di rilancio del comprensorio di Passolanciano-Maielletta riguarderanno la realizzazione di impianti di risalita, opere di collegamento fognario, impianti di innevamento artificiale delle piste da realizzare fino a 1.700 metri di quota e altre opere infrasttrutturali. Nell'accordo sottoscritto quache mese fa dagli operatori si era anche parlato di ristrutturazione di un immobile destinato a diventare il cuore della stazione con spazi e servizi dedicati anche ai non sciatori, ampliamento dei parcheggi sia a Passolanciano che a Mammarosa e facilitazione della viabilità dal versante di Roccamorice.
 

Questi, invece, gli altri interventi di recupero culturale e ambientale che riguarderanno le altre province: Stella Maris di Montesilvano (1.500.000); restauro e consolidamento della Chiesa Madonna della Carità di Ancarano (300.000); manutenzione e restauro fortezza borbonica di Civitella del Tronto (4.000.000); manutenzione straordinaria, restauro e risanamento del Palazzo Ducale di Tagliacozzo (1.000.000); ristrutturazione della Rocca Orsini di Scurcola Marsicana (2.000.000); realizzazione del Parco didattico del Lavino (3.500.000); ristrutturazione Tholos e Case in terra (500.000); completamento recupero casa natale di Ignazio Silone di Pescina (1.000.000); recupero funzionale giacimento turistico e religioso del Volto Santo di Manoppello (2.000.000).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scende l'Rt e Marsilio è fiducioso: "L'Abruzzo non sarà tutto rosso"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento