rotate-mobile
Martedì, 29 Novembre 2022
Economia

Riscaldamento a 18°C negli edifici pubblici e luminarie spente di notte: così il Comune prova a ridurre le spese

A Fossacesia sì della giunta comunale a un piano per la riduzione dei consumi energentici. Gli interventi di manutenzione della pubblica illuminazione saranno eseguiti nelle ore notturne

L'aumento stimato di oltre l'87% del costo dell'illuminazione pubblica e del 110% del riscaldamento degli edifici comunali per via della crisi energetica in atto sta ponendo i Comuni davanti a serie difficoltà nel chiudere in pareggio la gestione dei propri bilanci.

Per questo a Fossacesia la giunta comunale ha adottato delle misure per il contenimento dei consumi e della spesa energetica.

Il Comune aveva già avviato progetti di efficientamento energetico volti alla riduzione dei consumi dei propri immobili e impianti, ma gli interventi effettuati e quelli in corso non sembrano bastare a bilanciare gli incrementi dei costi dell’energia. Per questo la giunta ha disposto che consumi e i costi subiranno un ulteriore incremento per l’abbassamento delle temperature e per questa ragione la giunta comunale ha deciso che la temperatura negli edifici pubblici sarà abbassata dagli attuali 20°C a 18, mentre resterà a 20°C nelle scuole.

"La situazione è diventata insostenibile – afferma il sindaco Enrico Di Giuseppantonio -. I ristori governativi hanno finora coperto il 32% degli incrementi di spesa e questo ci pone nella difficile scelta di usare le risorse ordinarie per far fronte al caro energia e tagliare i servizi, oppure continuare a erogarli in favore di scuole, strutture pubbliche, assistenza sociale, attività culturali con le inevitabili conseguenze che queste comportano". L’associazione nazionale comuni d'Italia (Anci) ha chiesto il totale ristoro per le  municipalità, cosa, al momento, molto difficile, "ma se anche il nuovo governo - aggiunge Di Giuseppantonio - dovesse accogliere questa richiesta, come amministrazione pensiamo che i Comuni debbano partecipare responsabilmente allo sforzo nazionale per il risparmio energetico per non trovarci in maggiori difficoltà nel futuro".

Per quanto riguarda l’illuminazione pubblica, l'assessore ai Lavori pubblici di Fossacesia, Danilo Petragnani, aggiunge che “per evitare accensioni diurne, saranno disposti interventi di manutenzione nelle ore notturne, salvo casi eccezionali e dove tecnicamente possibile. Saranno installati e attivati orologi astronomici per regolare meglio la funzionalità dell’illuminazione". In occasione del periodo natalizio, inoltre, le luminarie saranno spente tutti i giorni dalle ore 1, fatta eccezione nelle giornate del 7, 8, 24, 25, 26 e, 31 dicembre e 1, 5 e 6 gennaio.  

"L'amministrazione - spiega ancora - sta avviando i lavori di efficientamento della pubblica illuminazione con impianto a led lungo la Sp 217 Lanciano Fossacesia con estensione e implementazione di nuovi pali; sostituzioni di 22 fari energivori in piazza Fantini, via Marina e piazza del Popolo a basso consumo".   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riscaldamento a 18°C negli edifici pubblici e luminarie spente di notte: così il Comune prova a ridurre le spese

ChietiToday è in caricamento