La Regione seleziona 'influencer' per diventare Abruzzo Smart Ambassador ma non c'è compenso

L'ente vuole costituire un gruppo di web opinion leader per animare il blog turistico e, a tal proposito, ha pubblicato anche un avviso e farà dei colloqui

La Regione Abruzzo offre l’opportunità di diventare 'Abruzzo Smart Ambassador’ per promuovere così il territorio sul web attraverso foto, video, racconti e a tal proposito ha pubblicato un avviso volto alla selezione dei candidati.

Per collaborare con la Regione basta avere un blog o un canale social dedicati alla promozione del territorio.

 “La Regione Abruzzo – si legge nell'avviso - tramite il Dipartimento Turismo Cultura e Paesaggio, vuole costituire un gruppo di web opinion leader - influencer e micro-influencer del web - con esperti conoscitori dell'Abruzzo desiderosi di partecipare alla narrazione collettiva della bellezza del territorio con le sue risorse naturali, culturali ed enogastronomiche. Non serve avere numeri da record per diventare 'Abruzzo Smart Ambassador', unici requisiti sono passione per il racconto del territorio e corretta gestione dei canali utilizzati per farlo. Gli 'Abruzzo Smart Ambassador' potranno animare il blog di abruzzoturismo.it ed essere coinvolti nella creazione e diffusione di tecniche e strategie di comunicazione turistica e territoriale, potranno partecipare a eventi organizzati dall'Ente e attività formative legate al turismo, saranno valorizzati nella sezione/blog "Abruzzo Experience" e sui profili social ufficiali del turismo della Regione Abruzzo”.

In base alle tipologie di candidature che arriveranno e alle esperienze pregresse, il Dipartimento regionale potrà anche ampliare la procedura di selezione con un colloquio conoscitivo. 

Una selezione in piena regola. Tuttavia, la Regione specifica che non sono previsti compensi per lo svolgimento dell'attività. 

Una precisazione non da poco che sta facendo storcere il naso ai professionisti della comunicazione, ma anche ai giovani in cerca di occupazione, stanchi di dover considerare proposte di lavoro senza compenso in cambio di ‘visibilità’. Se a farlo poi è un’istituzione come la Regione, l’amarezza percepita è ancora più forte. 

Nell’avviso, infatti, è scritto chiaramente che “L’Abruzzo Smart Ambassador ed il coordinatore del Team degli Abruzzo Smart Ambassador (il cui incarico durerà un anno, ndr) non hanno diritto ad alcun compenso economico, né rimborsi spese per l’attività resa, come pure non hanno diritto a contributi, indennità o altre forme previdenziali o assistenziali”. Non hanno diritto a nulla, per farla breve, ma devono avere solamente tanta passione e voglia di collaborare spontaneamente alla promozione turistica della propria regione.

Promuovere il brand Abruzzo senza puntare su professionalità riconosciute o comunque non valorizzando l’impegno degli ‘ambassador’ con una remunerazione o anche un piccolo rimborso spese sembra essere del tutto normale per il Dipartimento Turismo, Cultura e Paesaggio della Regione, che ha predisposto l'avviso-manifestazione di interesse.

Chi volesse cogliere questa opportunità ha tempo fino alle ore 22 del 23 giugno 2019 per farsi avanti. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’incarico verrà assegnato ufficialmente con apposito evento o conferenza stampa a cura del Dipartimento della Regione Abruzzo.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo caso positivo al Covid 19: è un paziente in ospedale a Chieti, domiciliato a San Salvo

  • Bimbo di 3 anni investito mentre attraversa la strada con la mamma: panico a Chieti Scalo

  • A fuoco chiosco in piazza Garibaldi nella notte

  • È morto l'assessore Antonio Viola

  • Lite tra condomini a Chieti finisce a colpi di forbici: denunciati in due

  • Coronavirus: tre nuovi casi positivi, due in provincia di Chieti

Torna su
ChietiToday è in caricamento