menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Reddito di cittadinanza al via: a Chieti senza caos e disagi

Nessun problema segnalato in città alle Poste centrali e nei caf Cgil e Acli

Mattinata regolare nei Caf di Cgil e Acli e alle poste centrali di Chieti. Il paventato boom di utenti non c’è stato. Non c'è stato nessun intoppo nel fatidico giorno di avvio della presentazione delle domande per richiedere il reddito di cittadinanza. Da oggi, infatti, è possibile presentare a uffici postali e Caf la domanda che poi, una volta valutata, si tramuterà ad aprile nel sostegno economico voluto dal Movimento 5 Stelle.

A Chieti, nel primo giorno, alle Acli di piazza Templi Romani sono state una trentina le persone che hanno fatto domanda, una decina nel caf Acli a Francavilla al mare. Sugli stessi numeri si attestano l’ufficio postale centrale di via Spaventa e il caf Cgil di via Valera, dove ci si è organizzati anche con appuntamenti. Non ci sono state lunghe code, la gente ha atteso il proprio turno e poi consegnato modulo e documenti alla persona addetta. La pratica dura in tutto una decina di minuti.

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DOMANDE
Le domande possono essere presentate secondo tre diverse modalità: 
- agli sportelli postali utilizzando il modulo cartaceo predisposto dall'Inps e pubblicato sul sito Internet; 
- online sul sito del ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali www.redditodicittadinanza.gov.it, tramite le credenziali Spid 2; 
- nei Centri di assistenza fiscale (Caf).
Entro 10 giorni dalla loro ricezione, le domande dovranno essere inoltrate all'Inps che verificherà il possesso dei requisiti entro i successivi 5 giorni lavorativi o, in ogni caso, entro la fine del mese successivo alla trasmissione delle domande

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento