menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Provincia ha venduto prefettura, questura e tribunale

Conclusa l’operazione di alienazione dei beni immobili con la sottoscrizione dei due atti di rogito tra la provincia di Chieti e la società Invimit per un valore di 16 milioni e 200 mila euro

Le attuali sedi della Prefettura e Questura e la sede del Tribunale da oggi non sono più di proprietà dell’amministrazione provinciale: si è conclusa mercoledì mattina a Roma l’operazione di alienazione di patrimonio immobiliare con la sottoscrizione dei due atti di rogito tra la provincia di Chieti e la società Invimit che ha sancito la vendita degli immobili.

L’atto ha ufficialmente trasferito a titolo oneroso le tre sedi ad un fondo immobiliare sottoscritto da investitori professionali privati e appositamente istituito. Il valore dei beni è di 16 milioni e 200 mila euro, già nelle casse dell’ente.
 
“Oggi l’amministrazione provinciale può confermare di essersi spesa anche nella gestione dell’alienazione del patrimonio immobiliare – ha dichiarato il presidente Mario Pupillo - per salvare l’ente da una situazione finanziaria precaria ed evitare il dissesto e di aver lavorato senza tregua insieme agli uffici, come d’altronde accade nell’esecuzione delle opere pubbliche, nonostante la grande incertezza del momento storico”.

L’alienazione del patrimonio immobiliare è un'operazione messa a punto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri al fine di  sostenere le province con maggiori difficoltà, rendendo disponibili risorse finanziarie ed eliminando anche i costi di gestione degli immobili attraverso il trasferimento, a titolo oneroso, degli immobili condotti attualmente in locazione passiva dalle Amministrazioni centrali dello Stato ad un fondo immobiliare sottoscritto da investitori professionali privati ed appositamente istituito dalla società Invimit Sgr, soggetto detenuto al 100% dal Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento