Economia

La Provincia approva il bilancio di previsione ma Pupillo è preoccupato per la gestione del patrimonio edilizio scolastico

Il presidente: "Il bilancio garantisce a malapena il minimo della manutenzione straordinaria del patrimonio immobiliare scolastico, per non parlare degli interventi per la sismicità e la sicurezza"

La Provincia di Chieti approva il bilancio di previsione 2017. Negli ultimi due giorni il presidente della Provincia Mario Pupillo ha convocato e presieduto sia il Consiglio provinciale che l’Assemblea dei sindaci. Ad affiancarlo il nuovo Segretario generale della Provincia di Chieti, la dottoressa Franca Colella proveniente dal Comune di Campobasso che ha preso servizio lo scorso 17 luglio subentrando al dottor Angelo Radoccia.

Tra gli ordini del giorno l’approvazione del bilancio di previsione 2017. "Un traguardo – sottolineano dall’Ente - niente affatto scontato per le province italiane che registrano una forte sofferenza sul piano economico-finanziario a causa dei contributi alla finanza pubblica richiesti dallo Stato agli enti locali, risorse sottratte e mai adeguatamente reintegrate nemmeno dalle somme liberate dalla cd Manovrina e in ultimo dal Decreto Mezzogiorno da ripartire dopo la prima metà di settembre”.

A preoccupare il presidente Pupilllo è soprattutto la gestione del patrimonio edilizio scolastico: “Oggi approveremo il bilancio di previsione 2017 assumendoci la responsabilità di non bloccare definitivamente quei pochi investimenti su strade e scuole che abbiamo in cantiere – ha dichiarato -  Questa operazione è stata possibile solo grazie ad un arduo lavoro contabile da parte del dirigente Giancarlo Moca, dell’Ufficio Finanziario e dei Revisori dei Conti che ringrazio tutti: a giugno ci siamo trovati di fronte uno squilibrio di bilancio che preannunciava il dissesto, inevitabile per un qualsiasi ente locale che vede assorbite dal Governo l’80% delle proprie entrate con spese non più comprimibili, salvo incidere sulle utenze delle scuole dal prossimo anno scolastico.

Alla vendita dei beni immobili abbiamo già provveduto lo scorso anno. Il Bilancio di previsione per 2017 su cui esprime il parere anche l’Assemblea dei Sindaci – ha spiegato ancora il presidente - non è certamente il bilancio che vorremmo per il nostro territorio come amministrazione provinciale: non garantisce se non il minimo della manutenzione straordinaria del patrimonio immobiliare scolastico per non parlare degli interventi per la sismicità e la sicurezza. Su questo fronte ci giochiamo tutto nella prossima legge di bilancio nazionale che deve consentire alle province di riaprire la partita ordinaria degli investimenti sulle infrastrutture: non vogliamo e non possiamo far scontare la spending review ai nostri studenti e ai cittadini per quanto riguarda la rete viaria”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Provincia approva il bilancio di previsione ma Pupillo è preoccupato per la gestione del patrimonio edilizio scolastico

ChietiToday è in caricamento