Economia

Upa alla Regione: "Una parte delle accise sulla benzina alla manutenzione delle strade"

Destinare alle Province una parte delle accise che gravano sulla benzina per poter finanziare gli interventi di manutenzione delle strade che le Province non sono più in grado di effettuare

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

Destinare alle Province una parte delle accise che gravano sulla benzina in modo da poter finanziare gli interventi di manutenzione delle strade che le Province non sono più in grado di effettuare, considerando fra l’altro che da due anni non ricevono dalla Regione i fondi per la manutenzione della viabilità ex Anas. La ripartizione dei fondi derivanti dalle accise dovrà avvenire in base al numero dei chilometri di strade che ciascuna Provincia  gestisce e alle condizioni in cui le strade stesse si trovano. E’ la proposta che il Presidente dell’Unione Province Abruzzesi (Upa) nonché Presidente della Provincia di Chieti Enrico Di Giuseppantonio rivolge alla Regione Abruzzo. "Quello che lanciamo oggi è un vero e proprio Sos – dice il Presidente Di Giuseppantonio. Molte strade sono disastrate, specie in provincia di Chieti, e nonostante la Regione abbia l’obbligo di individuare risorse finanziare da destinare alla viabilità ex Anas trasferita alle Province, da due anni ormai non riceviamo un centesimo. Nel caso di Chieti la situazione è resa drammatica dal fatto che la Provincia  da 2 anni è in pre dissesto finanziario ed ha le casse miseramente vuote, tant’è che non riesce a garantire neanche lo sfalcio delle erbe. Oggi rivolgo un appello non solo alla Giunta ma anche a tutti i Consiglieri regionali affinchè comprendano l’importanza di questa iniziativa che vedrebbe la Regione e le quattro Province protagoniste di un grande Piano di manutenzione delle strade abruzzesi.

Le nostre strade non accusano solo problemi di usura, alcune sono franate a causa del dissesto idrogeologico e anche per fronteggiare questi interventi le Province non hanno ricevuto soldi: dunque, i lavori di manutenzione sono più che mai necessari per garantire l’incolumità degli automobilisti.

Le strade provinciali sono anche un volano per l’economia, per le imprese come per il turismo e oggi la viabilità è la vera, grande emergenza dell’Abruzzo e non c’è più tempo da perdere. La Regione dia un segnale vero e serio fin dal Bilancio del prossimo anno, quando potrà disporre di qualche risorsa in più legata al risanamento dei conti della Sanità.

Vorrei evidenziare, infine – conclude il Presidente Di Giuseppantonio - che sono gli automobilisti ogni giorno a pagare le accise sulla benzina e per questo ritengo abbiano diritto ad usufruire di una rete viaria sicura".

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Upa alla Regione: "Una parte delle accise sulla benzina alla manutenzione delle strade"

ChietiToday è in caricamento