rotate-mobile
Economia

Progetto Elena: Provincia di Chieti e Bei per l’energia pulita

Firmato l'accordo per un investimento di 80 milioni in tre anni per impianti fotovoltaici sugli edifici pubblici ed efficienza energetica: 230 edifici interessati e 270 nuovi posti di lavoro in due anni

Si chiama Elena (European local Energy assistance) ed è il programma energetico europeo grazie al quale la Provincia di Chieti investirà 80 milioni di euro in interventi di efficienza energetica.

Il contratto è stato firmato stamani (3 novembre) dal presidente della Provincia, Enrico Di Giuseppantonio, e dal direttore del dipartimento mare Adriatico (Italia, Balcani, Malta) della Bei (Banca europea per gli investimenti), Romualdo Massa Bernucci.

Grazie ad Elena la Provincia otterrà subito 2 milioni di euro a fondo perduto dalla Commissione europea per avviare i bandi di gara. Poi riceverà 60 milioni dalla Bei ad un tasso favorevole e 20 dalle Esco (Energy service company), le società scelte secondo criteri stabiliti dalla legge per realizzare il miglioramento dell’efficienza energetica.

I fondi saranno realizzati per costruire impianti fotovoltaici sugli edifici pubblici e per realizzare interventi di efficientamento energetico sugli impianti di illuminazione pubblica. I lavori saranno i più vari: dall’installazione di nuove finestre alla realizzazione del cappotto termico, dall’installazione di sensori per limitare i consumi energetici alla sostituzione delle caldaie.

In tutto gli edifici interessati saranno 230 tra municipi, sedi della Provincia, scuole, uffici, impianti sportivi. Si tratta del più grande investimento mai realizzato in provincia di Chieti.

Con la sottoscrizione di Elena la Provincia si impegna a concludere i lavori in tre anni. L’inizio è previsto per gennaio 2012 e il primo anno sarà impiegato per attivare le procedure. Poi nei primi mesi del 2013 cominceranno i lavori.

Il progetto non consente solo di combattere gli sprechi energetici e diminuire quindi l’inquinamento. Permetterà anche ai comuni di risparmiare risorse che potranno essere destinate ad altri settori. Inoltre gli interventi previsti da Elena creeranno 270 posti di lavoro in due anni.

La Provincia di Chieti è il terzo ente in Italia, dopo Milano e Modena, ad usufruire dei fondi comunitari. Segno, secondo Di Giuseppantonio, che si tratta di un partner “affidabile, capace di proporre progetti credibili e in linea con i programmi europei. Oggi – ha continuato il Presidente– è come se investissimo 200 euro per ciascuno dei 400mila abitanti della provincia: ci giochiamo una fetta importante del nostro futuro”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Progetto Elena: Provincia di Chieti e Bei per l’energia pulita

ChietiToday è in caricamento