Martedì, 26 Ottobre 2021
Economia Lanciano

Impresa: nuove opportunità per i giovani col progetto "Nextion"

Domani a Lanciano, presso Palazzo degli Studi verrà presentato il progetto "Nextion" che mira a costruire un modello di impresa innovativo

Sarà presentato domani (28 gennaio)  a Lanciano, presso Palazzo degli Studi, il progetto "Nextion".

Tutto nasce dal difficile contesto economico internazionale e dall’urgenza nel creare opportunità per i giovani. Così il Consorzio Universitario di Lanciano ha sposato la proposta progettuale formulata da un team di esperti per il suo carattere innovativo e per l’alto livello delle competenze che partecipano in forma del tutto gratuita alla sua definizione. In questo senso si è intrapresa una strada nuova: il progetto, denominato “Nextion” (cioè "NEXT innovatION model"), getta le fondamenta per un’iniziativa costruita su un modello di impresa innovativo del Centro di Eccellenza tenendo conto delle condizioni oggi favorevoli per lo sviluppo di iniziative imprenditoriali, delle competenze e delle realtà disponibili, delle esigenze e dello straordinario valore del capitale umano.

La fase preliminare del progetto ha come obiettivo la realizzazione di uno studio di fattibilità e di un piano che definisca i confini e le priorità e, al tempo stesso, individui le aree di intervento compatibili e coerenti con il contesto locale. La seconda fase prevede l’attuazione di un nuovo modello societario che possa eseguire gli obiettivi prefissati.

Promotori dell’iniziativa sono il manager lancianese Vincenzo Russi, direttore generale del CEFRIEL – Politecnico di Milano; Concettina Buccella e Carlo Cecati, professori presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università dell’Aquila e studiosi di fama mondiale; Mariella Di Lallo, docente di Chimica in dottorato di ricerca presso il Consorzio Mario Negri Sud per l’Università di Chieti; Gianni Orecchioni, dirigente scolastico, storico e scrittore. Il gruppo è sostenuto da Mario Pupillo, sindaco di Lanciano e presidente del Consorzio Universitario di Lanciano, e da Ennio De Benedictis, presidente dell’associazione culturale “Il Frentano d’Oro”. Queste personalità opereranno 'pro bono', mettendo la loro professionalità al servizio della collettività, in vista degli interessi di rinnovamento imposti dall’attuale contesto economico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Impresa: nuove opportunità per i giovani col progetto "Nextion"

ChietiToday è in caricamento