rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Economia Chieti Scalo

Progetto In.te: partono i colloqui per gli ex Burgo

Le aziende del Lotto A dovrebbero assumere circa 16 lavoratori, quelle del lotto B altri 25. I colloqui dal 25 settembre. Questa mattina l'incontro col sidnaco

Dal 25 settembre le imprese del progetto Inte si insedieranno nell’area dell’ex cartiera Burgo e inizieranno a convocare i lavoratori licenziati per dei colloqui occupazionali. Lo ha annunciato questa mattina il sindaco Di Primio a una delegazione di lavoratori ex Burgo durante un incontro.

“Sette aziende del Lotto A hanno già sottoscritto preliminari di vendita con la Burgo Spa, tali aziende dovrebbero assumere complessivamente circa 16 lavoratori ex Burgo – ha detto il sindaco di Chieti -  stiamo attendendo la stipula della convenzione con il Consorzio Industriale relativa agli oneri di urbanizzazione, atto preliminare perché il Comune rilasci il permesso a costruire”.

I colloqui partiranno con i più giovani, gli under 40, i primi a cui scade la mobilità per poi estendersi man mano ai lavoratori di età superiore.

Per il Lotto B sono invece tre le aziende che al momento hanno fatto richiesta di insediamento: dovrebbero assumere complessivamente circa 25 lavoratori. Il sindaco ha fatto sapere che solleciterà una conferenza di servizi per definire la caratterizzazione ambientale dell’area.

Il prossimo 3 ottobre il presidente della VIII Commissione Consiliare, “Attività produttive e sviluppo economico, Lavoro e Formazione, Commercio e Artigianato”, Diego Costantini, convocherà una seduta apposita per discutere come ordine del giorno lo stato degli sviluppi del progetto In.te”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Progetto In.te: partono i colloqui per gli ex Burgo

ChietiToday è in caricamento