rotate-mobile
Economia Atessa

La Fiom in presidio alla Sevel il giorno prima di Marchionne

Il sindacato, escluso dall'incontro, sarà in presidio oggi davanti ai cancelli. Lo sfogo in una lettera aperta a Marchionne e alla direzione aziendale.

Presidio della Fiom oggi davanti alla Sevel di Atessa, alla vigilia della visita di Sergio Marchionne. L'a.d. Fiat domani martedì 9 luglio, srà in Val di Sangro  per presentare i prossimi investimenti.

Il sindacato, escluso dall’incontro, si sfoga in una lettera aperta a Marchionne e alla direzione aziendale. “Sul territorio e tra le istituzioni circolano diverse versioni su quanto verrà a dire” scrivono Rsa Fiom Sevel, Fiom Chieti e Fiom Abruzzo  “Se verrà  annunciato il restyling dell’attuale veicolo, questa è una notizia positiva, i lavori sono già in corso. La Val di Sangro e l’intero Abruzzo si aspettano  e meritano di più. Questa fabbrica ha bisogno di una conferma di un’alleanza o di una nuova, con partner di livello internazionale che abbia già sbocchi sui vari mercati mondiali. Così com’è stato per gli oltre 30 anni di vita di Sevel,  la Fiom sarà pronta a questa nuova sfida, ma la direzione aziendale deve riconoscere i diritti democratici e le libertà dei lavoratori”.

Il sindacato sarà presente oggi, dalle 13 alle 14,30 per un volantinaggio informativo a tutti i dipendenti Sevel.

Intanto Michele De Palma, coordinatore Auto della Fiom, dopo la visita alla Sevel la scorsa settimana, commenta così: "Siamo al reality, dipingono addirittura i cancelli. Gli stabilimenti non sono set cinematografici. Vogliamo tornare a parlare di prodotto, di futuro delle fabbriche, tornare alla contrattazione".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Fiom in presidio alla Sevel il giorno prima di Marchionne

ChietiToday è in caricamento