Economia

Premio Valeria Solesin: c'è anche una studentessa della d'Annunzio fra le vincitrici

Il premio intitolato alla vittima italiana dell'assalto al Bataclan di Parigi e dedicato a giovani laureati con tesi sul talento femminile. Federica Masciotra ha vinto uno stage retribuito

C’è anche una studentessa dell’università d’Annunzio  tra i dieci vincitori della prima edizione del Premio Valeria Solesin, intitolato alla vittima italiana dell'attentato del teatro Bataclan di Parigi due anni fa, borsista di sociologia alla Sorbona, e dedicato al talento femminile italiano.

Si è trattato di un concorso promosso da Allianz Global Assistance e aperto agli studenti e alle studentesse delle università italiane, ispirato agli studi e ai progetti della giovane ricercatrice veneziana scomparsa nell'attentato al teatro parigino del 2015. “Il talento femminile come fattore determinante per lo sviluppo dell’economia, dell’etica e della meritocrazia nel nostro Paese” è il titolo del Premio che ha coinvolto oltre 35 università italiane. 
 
La studentessa dell’Università G. D’Annunzio vincitrice è Federica Masciotra, originaria di Agnone, con la tesi dal titolo “Donne e corporate governance. La presenza femminile nei board aziendali e gli impatti su strategie, performance e creazione di valore”.  Il Comitato Scientifico, che ha esaminato le 47 candidature pervenute da tutta Italia, l’ha scelta fra i 10 vincitori dei premi stanziati dalle aziende promotrici e sostenitrici (Allianz Global Assistance, Gruppo Cimbali, MM, Sanofi, Illy, EY, Zurich, ValoreD, Clifford Chance e Lablaw).

Premio Valeria Solesin: i vincitori

Questi tutti i giovani premiati: Salvatore Lattanzio, Carolina Ghio e Carolina Gerli dell’Università Bocconi, Arianna Comizzoli dell’Università degli Studi di Milano, Silvia Scalzotto e Silvia Macciò dell’Università di Padova, Viola Fornasari dell’Università degli Studi di Torino, Federica Masciotra, dell’Università degli Studi G. D’Annunzio Chieti-Pescara, Federica Piccinini dell’Università degli Studi Milano-Bicocca, ed Elisa Chieregato dell’Università degli Studi di Pisa.

L’evento di chiusura del concorso universitario si è tenuto ieri presso la Sala Conferenze di Palazzo Reale a Milano. Premio Valeria Solesin per tesi di laurea | I vicintori a Milano e in Italia. “Siamo riusciti a valorizzare - ha affermato Paola Corna Pellegrini, Ceo di Allianza Global Assistance - studentesse e studenti animati dalla stessa energia di Valeria, e a vedere coesi il mondo accademico, quello industriale e delle Istituzioni, insieme per una causa nobile. Il livello dei lavori pervenuti dai 10 ragazzi premiati è stato davvero elevato. Siamo molto orgogliosi di aver raccolto l’eredità di Valeria”.
 
È stata inoltre presentata una ricerca condotta da MSL basata sull’ascolto delle conversazioni online con un duplice obiettivo: capire quanto spesso si discute di talento femminile e approfondire l’associazione tra la donna e il mondo lavorativo, focalizzandosi sulle barriere che incontrano le donne al momento del loro ingresso nel mondo del lavoro.
 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Premio Valeria Solesin: c'è anche una studentessa della d'Annunzio fra le vincitrici

ChietiToday è in caricamento