menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il premio Turismi accessibili premia chi racconta le buone pratiche di accessibilità

Possono partecipare elaborati di giornalisti, pubblicitari e comunicatori attraverso articoli, servizi radio-televisivi, spot pubblicitari, video e campagne di comunicazione

Per il secondo anno consecutivo, con il patrocinio della presidenza del Consiglio dei ministri, della Regione e del Comune di Chieti, torna il premio nazionale “Turismi accessibili - Giornalisti, comunicatori e pubblicitari superano le barriere”. Il concorso è organizzato dalla onlus teatina Diritti Diretti, presieduta da Simona Petaccia, che dal 2008 si occupa di progettare, insegnare e cominciare il turismo accessibile. 

L’obiettivo del premio “Turismi accessibili” coincide con quello dell’associazione, ossia mostrare agli addetti ai lavori, ma anche a semplici cittadini-turisti e amministratori pubblici l’importanza della progettazione inclusiva. Pensare a un turismo accessibile, senza barriere architettoniche o impedimenti di alcun genere per le persone diversamente abili, non è un’operazione costosa, ma soprattutto aumenta di gran lunga il numero di visitatori, fornendo contributo notevole allo sviluppo economico, turistico, culturale e sociale. 

E “Turismi accessibili” vuole far conoscere le buone pratiche sull'accessibilità raccontate da giornalisti, pubblicitari e comunicatori attraverso articoli, servizi radio-televisivi, spot pubblicitari, video e campagne di comunicazione su chi ha prodotto sviluppo socio-economico, unendo l'accessibilità ai concetti di appeal, innovazione, bellezza e/o sostenibilità.

Possono aderire anche realtà pubbliche e private (enti, aziende, istituzioni culturali, associazioni ecc.) che hanno affidato iniziative d'informazione e di comunicazione sull'accessibilità a tali professionisti.

Per partecipare, a titolo completamente gratuito, basta scaricare il modulo on-line sul sito web www.turismipertutti.it. Si possono presentare i propri elaborati fino a mercoledì 5 aprile. L’opera più votata dal pubblico vincerà un premio di 1.000 euro, mentre quella scelta dalla onlus Diritti Diretti riceverà una targa. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento