Venerdì, 14 Maggio 2021
Economia

I portalettere di Ortona e Vasto nella top 20 del recapito

Quarto e quinto posto tra i 32 centri di distribuzione abruzzesi

 Ci sono anche i portalettere di due uffici di recapito del Chietino nella “top 20” dei 122 centri di Abruzzo, Molise, Lazio e Sardegna: sono quelli di Ortona e Vasto. La speciale classifica sui risultati ottenuti dai centri di distribuzione è stata stilata su particolari misuratori di qualità del servizio e attenzione alla clientela e ha premiato il Centro di Campagnano di Roma come migliore assoluto delle quattro regioni. Il riconoscimento è arrivato durante l’annuale meeting organizzato a Roma dalla struttura “Posta, Comunicazione e Logistica” dell’Area Centro di Poste Italiane.

Nella particolare “top 20” del recapito, dunque, i centri di distribuzione di Ortona e Vasto ottengono rispettivamente l’11esima e la 13esima posizione sui 122 che compongono l’Area Centro, quarto e quinto posto tra i 32 d’Abruzzo. Il Centro Primario di Distribuzione di Ortona, da oltre tre anni diretto da Maria Telesforo, garantisce la consegna della corrispondenza a circa 16mila famiglie e 2mila attività commerciali tra Arielli, Canosa Sannita, Crecchio, Filetto, Orsogna, Ortona, Poggiofiorito e Tollo. Tra portalettere e addetti alle lavorazioni interne sono impiegate 31 risorse. Il territorio di competenza è organizzato in 23 zone, tutte servite dal “postino telematico”. Tutti i portalettere sono infatti dotati di stampante, palmare e pos e garantiscono a domicilio una molteplicità di servizi. Tra questi, oltre al pagamento dei bollettini postali, l’accettazione di raccomandate, pacchi e spedizioni con contrassegno oltre alla consegna delle patenti e delle carte d’identità. A disposizione dei portalettere 18 autoveicoli e 4 motoveicoli.

Quinto  posto regionale, tredicesimo in assoluto, per Vasto, gestito da Desiderio Crisci. Dal centro vastese dipendono anche i centri secondari di Castiglione Messer Marino, Celenza sul Trigno, Gissi, Roccaspinalveti e Scerni, per un totale di 78 risorse tra portalettere e addetti alle lavorazioni interne, 54 mezzi aziendali e 31 comuni serviti.

Al meeting di Roma hanno partecipato circa 200 persone impegnate quotidianamente nei servizi di recapito. Tra loro, oltre ai direttori dei 122 centri delle quattro regioni, anche il responsabile nazionale  Massimo Rosini,  quello dell’Area Centro Patrizio Capra, e quello dei servizi di recapito in Abruzzo e Molise Ferdinando Vicini. Temi centrali dell’incontro sono stati la nuova organizzazione del recapito, l’utilizzo di mezzi ecologici e meno inquinanti, l’attività dei postini “telematici” e la vasta gamma di servizi postali a domicilio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I portalettere di Ortona e Vasto nella top 20 del recapito

ChietiToday è in caricamento