menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Poste, arriva 'l'identita digitale' negli uffici di Chieti e provincia

I cittadini possono richiedere l'identità digitale negli uffici postali e accedere a tutti i servizi che aderiranno al Sistema pubblico per la gestione dell'identità digitale

Poste Italiane annuncia che anche a Chieti e provincia i cittadini potranno richiedere l’identità digitale e accedere a tutti i servizi che aderiranno allo Spid (Sistema pubblico per la gestione dell’identità digitale).

Il servizio è già attivo in via Spaventa (Chieti Centro), via Albanese (Chieti 1), via degli Agostiniani (Chieti 2), via Spezioli (Chieti 3), viale Benedetto Croce (Chieti 4) e via Pescara (Chieti Stazione). Nella provincia, tra gli altri, uffici abilitati a Lanciano (via Guido Rosato, via Vittorio Veneto e via del Mare), a Vasto (via Giulio Cesare, via Cavour, via Sebenico a Vasto Marina e via Adriatica all’Incoronata) e a San Salvo (via dello Sport).

L’identità SPID consente ai cittadini di utilizzare un unico pin per accedere con pc, smartphone e tablet ai servizi on line della Pubblica Amministrazione nazionale e locale e dei soggetti privati che in prossimo futuro saranno accreditati dall’Agenzia per l’Italia Digitale.

Per conseguire lo SPID basta collegarsi sul sito di Poste Italiane e registrarsi a “PosteID abilitato a SPID”. Tutti i cittadini che non hanno uno strumento di identificazione online, dovranno compilare il form online e successivamente recarsi presso uno degli uffici postali abilitati per ricevere l’autenticazione, portando con sé un documento d’identità in corso di validità e il codice fiscale. Per tutti i clienti di Poste Italiane che già dispongono di strumenti di identificazione come lettore BancoPosta, numero di telefono certificato su carta Postepay o Libretto Smart e AppPosteID, sarà sufficiente accedere ad una procedura di registrazione semplificata completamente online, così come tutti i cittadini in possesso di Carta Nazionale dei Servizi/carta d’identità elettronica attiva o Firma Digitale.

Nei prossimi mesi, inoltre, tutti gli uffici postali italiani saranno abilitati al servizio e anche i portalettere, grazie alla loro dotazione telematica, saranno in grado di identificare il cliente a domicilio e fornirgli l’identità digitale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento