rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Economia

Poste Italiane: è boom di libretti postali nella provincia di Chieti

Negli ultimi due anni 20mila risparmiatori in più: dato più alto in Abruzzo

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

Il libretto postale resta la forma di investimento più semplice e sicura. La pensano così i risparmiatori di Chieti e provincia. I numeri raccolti nei 149 uffici postali del territorio raccontano infatti di un incremento costante in termini di nuove adesioni: solo negli ultimi due anni, aperti 20mila libretti (+7% rispetto al dato 2011). Un totale di oltre 302mila depositi di risparmio attivi, il dato più alto registrato in Abruzzo.

Una fiducia che risiede nell’elevata affidabilità e flessibilità di un prodotto emesso dalla Cassa Depositi e Prestiti, garantito dallo Stato e collocato in esclusiva da Poste Italiane, che prevede sempre la restituzione del capitale investito con i relativi interessi maturati e corrisposti. Strumento tradizionale del risparmio degli italiani (emessi a partire dal 1876, fu il primo servizio di raccolta di risparmio pubblico) il libretto non ha spese di apertura né di gestione e offre la possibilità dell’accredito gratuito della pensione.

Inoltre, i titolari possono associare al libretto la Carta Libretto Postale, un nuovo strumento completamente gratuito che permette di prelevare contanti in tutti gli sportelli ATM Postamat sul territorio nazionale, nonché di effettuare versamenti e prelievi in tutti gli uffici postali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poste Italiane: è boom di libretti postali nella provincia di Chieti

ChietiToday è in caricamento