Economia

Alle poste termoscanner all'ingresso e tamponi ai dipendenti

In provincia di Chieti sono stati installati 115 termoscanner per la rilevazione della temperatura corporea. Avviata la campagna di screening: 104 i dipendenti degli uffici postali coinvolti

Il termoscanner collocato nella sala al pubblico dell'ufficio postale di Chieti Stazione

Uffici postali sicuri a Chieti e provincia dove Poste Italiane sta completando l’installazione di termoscanner per la rilevazione della temperatura corporea.

Sono 115 gli uffici postali della provincia di Chieti interessati ad oggi, sui 141 complessivi.

Al fine di individuare in modo precoce eventuali casi di positivi asintomatici al Covid-19 e limitare il diffondersi del contagio, l'azienda ha inoltre avviato una campagna di screening con tamponi rapidi. Una peocedura che al momento ha coinvolto, su base volontaria, 104 dipendenti degli uffici postali e 69 del servizio recapito e personale di staff.

Sul tema della sicurezza è intervenuto anche Giuseppe Lasco, condirettore generale di Poste Italiane:  “Chiediamo priorità nella vaccinazione per i nostri dipendenti in prima linea, al pari delle categorie protette nei momenti di grande criticità i colleghi degli uffici postali e i portalettere hanno continuato ad erogare i servizi essenziali, per noi l’Italia è sempre stata zona bianca”. 
    

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alle poste termoscanner all'ingresso e tamponi ai dipendenti

ChietiToday è in caricamento