40 milioni per il potenziamento del porto di Ortona: il cronoprogramma

La Regione fa sapere che il cronoprogramma per il potenziamento dell'infrastruttura è stato definito: entro il 15 luglio la stipula del contratto

È stato presentato questa mattina il cronoprogramma dei lavori di potenziamento del porto di Ortona, che godranno di un finanziamento pari a 40milioni 500mila euro (comprendente circa 31milioni di euro di spesa per i lavori) nell'ambito del Masterplan Abruzzo.

"Fondi- ha detto il governatore Marsilio questa mattina in conferenza stampa dal Comune di Ortona - che per troppo tempo sono rimasti 'incagliati' e che abbiamo riattivato mettendo la stazione appaltante, l'Arap scelta da chi mi ha preceduto al governo della Regione, nelle condizioni di progettare non avendo, in partenza, le risorse necessarie per poterlo fare. In primo luogo, - ha spiegato - abbiamo cambiato i Consiglio di amministrazione, subito dopo, è stata modificata la convenzione per consentire a questa agenzia di anticipare i fondi per la progettazione. Il risultato lo vediamo oggi visto che, finalmente, abbiamo un cronoprogramma preciso. Ci sono quindi le condizioni per fare partire finalmente i cantieri ed adeguare il porto di Ortona alle nuove esigenze dei traffici marittimi".

La stipula del contratto con l'azienda aggiudicataria dell'appalto è prevista entro il 15 luglio prossimo, l'esecuzione di rilievi e studi entro il 30 settembre prossimo, l'elaborazione del progetto definitivo finalizzato alla Valutazione di impatto ambientale entro il 31 ottobre, mentre la procedura di Via entro il 31 luglio 2021.

La gara d'appalto e l'aggiudicazione si svolgeranno entro il 31 dicembre 2021, infine l'esecuzione dei lavori e il collaudo entro il 31 dicembre 2024. 

L'assessore alle Attività Produttive, Mauro Febbo, presente assieme al sottosegretario Umberto De Annuntiis, al presidente dell'Arap Giuseppe Savini e al sindaco di Ortona Leo Castiglione, oltre ai tecnici dell'impresa aggiudicataria dell'appalto ha rimarcato l'importanza del decreto istitutivo della ZES, la zona economica speciale, da parte del ministro Provenzano. "Ora bisogna rispettare le scadenze previste - ha detto l'assessore - per fare in modo che Ortona, sia rispetto all'asse autostradale del mare che collega l'Egitto a Trieste ed a quello transfrontaliero che corre da Barcellona verso la Croazia, possa giocare un ruolo chiave rispetto alle esigenze del sistema industriale del medio adriatico sia in termini di logistica che di traffici marittimi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli interventi programmati e finanziati con il "Masterplan porto di Ortona" consentiranno la realizzazione del prolungamento del molo sud e la contestuale resecazione del tratto terminale del vecchio molo nord, in attuazione con quanto previsto dal vigente Piano regolatore portuale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Venticinquenne si ribalta con la Bmw a Chieti: miracolosamente illeso

  • Presentata la nuova giunta comunale a Chieti: Rispoli al lavori pubblici, Pantalone al commercio

  • Interruzioni idriche a Chieti e provincia dal 20 al 27 ottobre: il calendario completo

  • Coronavirus a Chieti: 2 casi positivi e 7 persone in isolamento

  • Capodanno in autogrill a Brecciarola: l’evento diventa virale anche in Abruzzo

  • Schianto mortale sulla Statale 16: perde la vita una ragazza di 17 anni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento