Domenica, 24 Ottobre 2021
Economia

Val Sinello: la regione finanzierà il piano di rilancio coi Fondi Fas

Il Piano individua una serie di interventi: il potenziamento del Porto di Vasto, il ripristino di uno scalo ferroviario commerciale, l'adeguamento e la messa in sicurezza di ampi tratti delle rete stradale

La Regione Abruzzo finanzierà attraverso i fondi Fas il Piano di Rilancio dell’Area di crisi Val Sinello che la Provincia di Chieti ha presentato in collaborazione con Abruzzo Sviluppo.

Lo ha detto il presidente della Regione Gianni Chiodi intervenendo questa mattina a Chieti alla presentazione del Piano presso la sala consiliare della Provincia.

IL PIANO Il piano è frutto di condivisione e concertazione con le organizzazioni sindacali, datoriali, con le parti sociali e le associazioni di categoria, che abbraccia i territori di 10 Comuni: Casalbordino, Pollutri, Gissi, Monteodorisio, Scerni, Cupello, Fresagrandinaria, Lentella, San Salvo e Vasto e che punta a rendere attrattiva l’intera area della Val Sinello attraverso il rafforzamento del sistema infrastrutturale.

Il Piano individua una serie di interventi strategici fra i quali il potenziamento del Porto di Vasto, il ripristino di uno scalo ferroviario commerciale, la manutenzione, l’adeguamento e la messa in sicurezza di ampi tratti delle rete stradale statale e provinciale. Unitamente all’impiego delle nuove tecnologie, il Piano punta su una politica energetica di convenienza, sullo snellimento delle procedure burocratiche e su un complesso di azioni che rendano vantaggiosa la fiscalità per chi deciderà di investire.

"Vogliamo rilanciare la Val Sinello anche sulla scorta del buon risultato che abbiamo ottenuto dopo la delocalizzazione della Golden Lady il cui stabilimento è stato rilevato da due aziende che sono tornate a produrre - ha detto Di Giuseppantonio - Quanto alle risorse prendiamo atto della disponibilità che arriva oggi dal Presidente Chiodi circa la destinazione dei Fas e sono certo che la Val Sinello riceverà quanto hanno già ottenuto altre aree di crisi della nostra Regione".

"E' un Piano di rilancio per preservare ciò che ancora presente - ha aggiunto l'assessore D'Amario - non dimentichiamo che nell’area di Vasto San Salvo ci sono aziende multinazionali che danno lavoro a più di 2000 persone. Quanto alle risorse  chiediamo pari dignità con le altre aree di crisi e credo che alla fine verremo accontentati".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Val Sinello: la regione finanzierà il piano di rilancio coi Fondi Fas

ChietiToday è in caricamento