Personale sanitario: giunta regionale stanzia 8 milioni di euro per le premialità aggiuntive

Indennità per gli operatori sanitari direttamente impegnati nella gestione dell’emergenza

La giunta regionale, nella seduta di ieri, ha riprogrammato i fondi strutturali Fse, al fine di dare risposte alle emergenze e alle urgenze derivanti dal Covid-19, così come suggerito dalla Commissione europea. Nell’ambito del Fondo sociale europeo otto milioni di euro sono stati destinati a incentivi al personale sanitario, medico e paramedico, in servizio nei mesi di marzo e aprile per fronteggiare la pandemia. 

“Un giusto riconoscimento al grande lavoro portato avanti in queste settimane di emergenza senza mai risparmiarsi, mettendo da parte i propri affetti personali e rischiando anche la stessa vita, per garantire assistenza ai nostri concittadini colpiti dal Covid 19” ha commentato l’assessore alla Salute, Nicoletta Verì.

Il finanziamento garantirà quindi le premialità agli operatori sanitari direttamente impegnati nella gestione dell’emergenza. Somme che saranno riconosciute come indennità aggiuntive per i mesi di marzo e aprile.

“Un grande risultato – dice ancora  Verì – che ci permette ora di continuare su basi certe il confronto con le organizzazioni dei lavoratori per la quantificazione e l’attribuzione dei compensi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Primo giorno di zona rozza in Abruzzo": il post del Tg1 scatena l'ilarità dei social

  • La provincia di Chieti si spopola: Ortona e Lanciano perdono più abitanti

  • Il Wwf conferma: "Lupi avvistati e fotografati nella periferia di Chieti"

  • Zona rossa, si può fare la spesa in un altro Comune se si risparmia: le nuove indicazioni del Governo

  • Test sierologici in tutte le farmacie abruzzesi: si inizia da studenti e loro familiari

  • Lancia sassi alla ex e al nuovo fidanzato e sfonda la porta di casa: 30enne denunciato

Torna su
ChietiToday è in caricamento