Economia Ortona

La Parker non blocca i licenziamenti: sindacati sul piede di guerra

Nessuna apertura da parte dell'azienda alla richiesta di bloccare i 25 licenziamenti e predisporre il piano di riorganizzazione per la Cassa Integrazione Straordinaria all'incontro tenutosi in Provincia

Incontro insoddisfacente ieri in Provincia tra i vertici della Parker Mhp di Ortona e i sindacati.

Secondo quanto riferito da Filctem Cgil, Femca Cisl e Uilcem Uil, l’azienda non ha concesso alcuna apertura alla richiesta di bloccare i 25 licenziamenti e predisporre il necessario piano di riorganizzazione per ottenere la Cassa Integrazione Straordinaria.

Se si continua così – spiegano -  si rischia di distruggere quel buon clima di relazioni sindacali che hanno contraddistinto l'azienda. Negli anni passati gli ammortizzatori sociali sono necessari a gestire questa difficile fase di crisi ed a rendere produttive le ultime assunzioni fatte per potenziare il settore commerciale e riuscire ad espandere la quota di mercato del prodotto, avendo tutti i lavoratori, e le loro professionalità, ancora legati all'azienda”.

Il prossimo incontro è previsto per il 21 agosto: sindacati, Rsu, lavoratori e istituzioni locali si attendono da Parker e Confindustria un atteggiamento più costruttivo per arrivare all'incontro ministeriale di fine agosto con concrete soluzioni per poter far ricorso alla cassa integrazione.

Tra l’altro, rappresentanze sindacali e lavoratori saranno presenti anche alla seduta del consiglio comunale di Ortona di lunedì 6 agosto.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Parker non blocca i licenziamenti: sindacati sul piede di guerra

ChietiToday è in caricamento