Lunedì, 25 Ottobre 2021
Economia

Parcheggi, Di Primio contro le inadempienze dell’Ati Ecoesse

Il sindaco contesta alcuni inadempimenti alla società quali il pagamento degli aggi arretrati e la mancata installazione del sistema di controllo remoto dei parcheggi,

Incontro al veleno tra l’amministrazione comunale di Chieti e i vertici della Società Ati, di cui è capofila l’Ecoesse.

Nel corso della riunione, alla quale hanno preso parte Di Primio e gli assessori Colantonio e Viola, davanti ai rappresentanti sindacali e ai funzionari comunali  il sindaco ha nuovamente contestato alcuni inadempimenti alla società quali il pagamento degli aggi arretrati e la mancata installazione del sistema di controllo remoto dei parcheggi, che la stessa azienda si è detta disponibile a risolvere entro febbraio.

L’Ati Ecoesse ha anche dichiarato che corrisponderà le somme necessarie per effettuare le procedure utili alla realizzazione del nuovo parcheggio in prossimità del terminal bus di via Gran Sasso. Se ciò non dovesse avvenire, l’amministrazione dice che risolverà il contratto con la concessionaria.

Alla richiesta rivolta dai rappresentanti sindacali all’azienda Ati Ecoesse di ottemperare al pagamento degli stipendi arretrati, pari a due mensilità, la Società ha espresso la propria intenzione di provvedere a pagare, entro il 15 febbraio prossimo, almeno la retribuzione del mese di dicembre e di fare tutto il possibile per corrispondere anche la tredicesima mensilità o parte di essa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parcheggi, Di Primio contro le inadempienze dell’Ati Ecoesse

ChietiToday è in caricamento